sabato 5 novembre 2016

Alcune anime sono come pietre, sempre fredde ed insensibili

Buon Gesù, se penso alle parole di Suor Faustina che seguono, mi vengono i brividi di vergogna. Io sono il primo, Gesù, che chiede, chiede e chiede. Chiedo sempre! Ma troppo poche volte, mio Signore, mi ricordo di ringraziarTi. Di ringraziarTi per tutto, sia le cose che i miei sensi vogliono giudicare come belle, sia quelle che i miei sensi vorrebbero definire brutte. Di tutto, Gesù, Ti devo ringraziare, perché so per certo che tutto ciò che viene da Te è sempre per il nostro bene.
Dal Diario di Suor Faustina (17-9-1937):
O Gesù, vedo tanta bellezza disseminata attorno a noi per la quale Ti ringrazio continuamente, ma noto che alcune anime sono come pietre, sempre fredde ed insensibili, nemmeno i miracoli le commuovono molto; hanno lo sguardo rivolto a terra e non vedono nient'altro all'infuori di se stesse. 
Mi hai circondata durante la vita con la Tua protezione sensibile ed affettuosa, più di quanto io possa immaginare, poiché comprenderò la Tua bontà in tutta la sua estensione solo quando mi cadranno i veli dagli occhi. 
Desidero che tutta la mia vita sia un unico ringraziamento per Te, o Dio.

Nessun commento:

Posta un commento