giovedì 7 agosto 2014

La Santa Comunione cancella i piccoli peccati

Quando viene il cappellano con Gesù, ci sono dei momenti in cui mi investe una vivissima presenza di Dio ed il Signore mi fa conoscere la Sua santità, ed allora vedo anche il più piccolo pulviscolo nella mia anima e prima di ogni Santa Comunione desidererei purificarla.
L'ho chiesto al confessore e mi ha risposto che non è necessario confessarsi prima di ogni santa Comunione. 
Tali minuzie le cancella la Santa Comunione ed è una tentazione pensare a confessarsi al momento di ricevere l'Eucaristia.
Diario di Suor Faustina

Nella prova non dobbiamo essere afflitti

Quando ci accade qualcosa che ci fa soffrire, immediatamente subiamo la tentazione del maligno sul perché di quella sofferenza. E' il dubbio che viene instillato in tutte le anime. Come può Dio nostro Padre ammettere che per noi ci sia una prova talvolta persino irresistibile? Preghiamo, certo, ma spesso preghiamo perché la prova ci venga tolta... Non riusciamo a capire cosa sta accadendo.
Anche in questo caso ci viene in soccorso Gesù che dice chiaramente a Suor Faustina che nulla Gli sfugge.
Dal Diario di Suor Faustina:
Quando chiesi al Signore che si degnasse di volgere il Suo sguardo su una certa anima che da sola lotta contro molte contrarietà, in un attimo il Signore mi fece conoscere che tutti sono come polvere sotto i Suoi piedi.
«E perciò non affliggerti. Vedi che essi, per quello che sono, non possono far nulla e se permetto loro quasi di trionfare, lo faccio per i Miei imperscrutabili disegni». 
Vedendo che tutto dipende dal Signore, provai una grande serenità.