martedì 12 agosto 2014

Medita la Mia dolorosa passione

«Sono poche le anime che meditano sulla Mia Passione con vero sentimento. Alle anime che meditano devotamente sulla Mia Passione concedo il maggior numero di grazie».
Diario di Suor Faustina
Avere spesso nella mente la dolorosa passione di Gesù è un qualcosa che ci viene raccomandato da Gesù stesso. Un paio di anni fa - subito dopo la conversione - mi rimbombava in testa questo concetto, espresso a più riprese nel Diario di Suor Faustina, senza capire a fondo cosa significasse.
Quella stessa sera, nel corso di una chiacchierata familiare, una carissima amica mi parlò della Beata Anna Caterina Emmerick... ma al riguardo della vita di Maria, la Madre di Gesù. Incuriosito, quella stessa sera frugai nel web alla ricerca di informazioni sulla Beata, scoprendo che su ispirazione divina ha assistito in spirito alla passione di Gesù!

Gesù sa quando per noi è il caso di parlare

Comprendere bene e accettare docilmente ciò che Gesù desidera da noi non è semplice. A volte crediamo di aver capito, ma in genere abbiamo capito solo una parte e stentiamo a individuare l'altra. E quando magari abbiamo anche intuito il messaggio, facciamo tanta fatica ad accettarlo. Perché è il messaggio che ci vuole alla santità che naturalmente fa a botte con le pulsioni umane e con tutto ciò che ci verrebbe spontaneo fare o dire. Ma ciò che sorprende è che talvolta il male si ammanta di bene per essere accettato dalle anime buone. Ecco, quindi, che Gesù ci parla per farci capire ancor meglio che il bene è il bene, sempre. Ma così anche il male, piccolo o grande che sia.
Dal Diario di Suor Faustina:
Una volta il servizio presso le ammalate toccò ad una suora così negligente nel servirle, che bisognava veramente mortificarsi parecchio per sopportarla.
Un giorno avevo deciso di parlarne con le superiore, ma udii una voce nell'anima: «Sopporta pazientemente; ne parlerà qualcun’altra».