lunedì 29 febbraio 2016

Quando m'immergo nella Passione del Signore

Quando m'immergo nella Passione del Signore, spesso durante l'adorazione vedo Gesù sotto questo aspetto: dopo la flagellazione i carnefici presero il Signore e Gli tolsero la veste, che si era già attaccata alle Piaghe. Mentre gliela toglievano le Sue Piaghe si riaprirono. Poi buttarono addosso al Signore un mantello rosso, sporco e stracciato, sulle Piaghe aperte. Quel mantello arrivava alle ginocchia solo in alcuni punti. Poi ordinarono al Signore di sedersi su un pezzo di trave, mentre veniva intrecciata una corona di spine, con la quale cinsero la sacra Testa. Gli venne messa una canna in mano e ridevano di Lui, facendoGli inchini come ad un re.

Per prendere le grazie non hanno tempo

Oggi vi propongo un bellissimo e piccolissimo brano del Diario in cui Gesù parla al nostro cuore e lo fa per lamentarsi del fatto che nelle nostre vite, così piene di dolori e prove, raramente troviamo il tempo per andare da Lui a implorare le Sue grazie che, pure, ci occorrono per sostenere le prove e guadagnare la Vita Eterna...
Il Mio Cuore è ripagato solo con ingratitudine e trascuratezza da parte delle anime che vivono nel mondo. Hanno tempo per ogni cosa; per venire da Me a prendere le grazie non hanno tempo.
Gesù a Suor Faustina
(Diario)

sabato 27 febbraio 2016

L'umanità è molto malata

Di fronte al male che affonda il mondo nelle pieghe del regno del demonio, solo la Misericordia di Gesù può aiutarci a salvarci.
E maggiore è il male, maggiore è la Misericordia che Gesù è disposto ad usare per noi. Ma occorre molta preghiera e molto pentimento.
Gesù, confido in Te!
Dal Diario di Suor Faustina:
O Gesù, fa' che la sorgente della Tua misericordia scaturisca con sempre maggiore abbondanza, perché l'umanità è molto malata e ha più che mai bisogno che Tu intervenga in suo favore. 
Per noi peccatori, Tu sei un mare di misericordia senza sponde e quanto più la nostra miseria è grande, tanto maggiore è il diritto che abbiamo alla Tua misericordia. 
Sei la sorgente che diffonde la felicità su ogni creatura per merito di quest'infinita Tua bontà.

lunedì 22 febbraio 2016

L'immagine originale di Gesù Misericordioso da stampare e incorniciare

Nel giorno in cui festeggiamo l'apparizione di Gesù Misericordioso a Santa Faustina nella forma che ci è stata tramandata attraverso il famosissimo quadro fatto dipingere sotto la guida della santa, desidero farvi il dono del file ad alta definizione di quel quadro, in modo che possiate farlo stampare e possiate incorniciarlo.
L'immagine è stata da me corredata della preziosa scritta "Gesù confido in Te", tanto voluta da Gesù Misericordioso.
Spero tanto di aver fatto una cosa a voi gradita e che voi mettiate l'immagine di Gesù Misericordioso in un punto visibile a tutti della vostra casa o del vostro posto di lavoro.
Tutto a gloria di Gesù Misericordioso.
Per scaricare il file, è sufficiente fare clic qui: SCARICA L'IMMAGINE
Il file andrà poi portato in una qualsiasi copisteria per essere stampato nel formato che preferite. Infine, il lavoro potrà degnamente essere completato con una bella cornice di legno.

domenica 14 febbraio 2016

La vera festa di chi è innamorato

Il mio cuore è la dimora stabile di Gesù.
All'infuori di Gesù nessun altro vi ha accesso.
Da Gesù attingo la forza per lottare contro tutte le difficoltà e contrarietà.
Diario di Suor Faustina


venerdì 5 febbraio 2016

L'opera della Divina Misericordia nei peccatori

La misericordia di Dio raggiunge molte volte il peccatore nell'ora estrema in un modo singolare e misterioso. Esteriormente si direbbe che ormai tutto sia perduto, ma non è così. L'anima, illuminata dal raggio di una potente ultima grazia, nel momento conclusivo può rivolgersi a Dio con tanta forza d'amore che, in un attimo, riceve da Lui il perdono delle colpe e il condono delle pene. Esternamente però, non vediamo nessun segno di pentimento, né di contrizione, perché il morente non reagisce più visibilmente.
Quanto la misericordia di Dio è inscrutabile! 
Ma, orrore! Vi sono anche delle anime che, volontariamente e coscientemente, respingono perfino l'estrema grazia con disprezzo!
Sia detto, dunque, che anche in piena agonia, la divina misericordia depone nell'intimo dell'anima questo momento di chiarezza, mediante il quale l'anima, se vuole, trova la possibilità di ritornare a Lui. Accade tuttavia che vi siano anime di un tale interiore incallimento, da scegliere consapevolmente l'inferno, rendendo vane non solo le preghiere innalzate a Dio per esse, ma vanificando perfino gli sforzi medesimi di Dio.
Diario di Suor Faustina