lunedì 29 febbraio 2016

Quando m'immergo nella Passione del Signore

Quando m'immergo nella Passione del Signore, spesso durante l'adorazione vedo Gesù sotto questo aspetto: dopo la flagellazione i carnefici presero il Signore e Gli tolsero la veste, che si era già attaccata alle Piaghe. Mentre gliela toglievano le Sue Piaghe si riaprirono. Poi buttarono addosso al Signore un mantello rosso, sporco e stracciato, sulle Piaghe aperte. Quel mantello arrivava alle ginocchia solo in alcuni punti. Poi ordinarono al Signore di sedersi su un pezzo di trave, mentre veniva intrecciata una corona di spine, con la quale cinsero la sacra Testa. Gli venne messa una canna in mano e ridevano di Lui, facendoGli inchini come ad un re.

Per prendere le grazie non hanno tempo

Oggi vi propongo un bellissimo e piccolissimo brano del Diario in cui Gesù parla al nostro cuore e lo fa per lamentarsi del fatto che nelle nostre vite, così piene di dolori e prove, raramente troviamo il tempo per andare da Lui a implorare le Sue grazie che, pure, ci occorrono per sostenere le prove e guadagnare la Vita Eterna...
Il Mio Cuore è ripagato solo con ingratitudine e trascuratezza da parte delle anime che vivono nel mondo. Hanno tempo per ogni cosa; per venire da Me a prendere le grazie non hanno tempo.
Gesù a Suor Faustina
(Diario)