venerdì 24 marzo 2017

Gesù ricordati della Tua dolorosa Passione

O Gesù, quanto mi fanno pena i poveri peccatori!
O Gesù, concedi loro il pentimento ed il dolore; ricordati della Tua dolorosa Passione.
Conosco la Tua infinita misericordia. Non posso sopportare che un'anima, che a Te è costata cosi tanto, debba perire.
O Gesù, dammi le anime dei peccatori! La Tua misericordia si posi su di loro. Prendimi tutto, ma dammi le anime. Desidero diventare una vittima sacrificale per i peccatori. L'involucro del corpo nasconda il mio sacrificio, dato che anche il Tuo Sacratissimo Cuore è nascosto nell'ostia, dove pertanto sei un olocausto vivo. O Gesù, transustanziami in Te, affinché io sia un olocausto vivo a Te gradito. Desidero riparare in ogni momento per i poveri peccatori [...] O mio Creatore e Padre di grande misericordia, io confido in Te, poiché sei la Bontà personificata.

domenica 19 marzo 2017

Desideravo riposare nelle tue mani, non solo nel tuo cuore

O Ostia santa, delizia del paradiso, sebbene nasconda la Tua bellezza e Ti presenti a me in una briciola di pane, la fede forte squarcia questo velo.
Il giorno della crociata, il quinto di ogni mese, è capitato il primo venerdì. E' il mio giorno, quello in cui debbo stare di guardia davanti a Gesù. 
In quel giorno ho il compito di riparare per tutti gli insulti e le mancanze di riguardo verso il Signore, di pregare perché in quel giorno non venga commesso alcun sacrilegio. 
Il mio spirito in quel giorno era infiammato di un amore particolare verso l'Eucaristia. Mi sembrava di essere trasformata in una fiamma.

giovedì 16 marzo 2017

Un amore infinito

Chissà quanto facciamo tenerezza a Gesù quando proviamo a porci nei Suoi confronti facendo l'elenco delle cose che facciamo per Lui. O che diciamo di fare per Lui...
Chissà che tenerezza.
Possiamo solo immaginare, leggendo la risposta che Lui stesso ha dato a Suor Faustina, un giorno in cui stava proprio argomentando intorno a quanto lei faceva per Gesù.
Un amore infinito. Ecco cosa leggo nelle parole di Gesù.
Dal Diario di Suor Faustina (28 dicembre 1936):
Gesù, Amore eterno, per Te vivo, per Te muoio e desidero unirmi a Te.
All'improvviso vidi il Signore di una bellezza inconcepibile, che mi guardò benevolmente e disse: «Figlia Mia, anch'Io per amor tuo sono sceso dal cielo, per te ho vissuto, per te sono morto e per te ho creato i cieli».

domenica 12 marzo 2017

Gesù conosce i nostri sforzi

A volte quando sto per andare alla Santa Messa quotidiana mi capita di avvertire improvvisamente stanchezza o desiderio di riposarmi. E' in atto la tentazione affinché io non vada da Gesù. A volte nella mente si formano le scuse migliori per recedere dall'impegno. Poi, se decido formalmente di andare, tutto sparisce in un un nulla. Leggendo il Diario di Suor Faustina so che Gesù apprezza gli sforzi.
Diario di Suor Faustina (29 gennaio 1937):
Oggi mi sono svegliata tardi.
Ho solo pochi momenti per non far tardi alla S. Comunione, poiché la cappella dista un bel tratto dal nostro reparto.
Quando uscii fuori, la neve arrivava alle ginocchia.
Ma prima che riuscissi a riflettere che il medico non mi avrebbe permesso di andare con una simile neve, ero già dal Signore in cappella, feci la S. Comunione e fui subito di ritorno.
Udii nell'anima queste parole: «Figlia Mia, riposati accanto al Mio Cuore; conosco i tuoi sforzi».

sabato 11 marzo 2017

La paziente sottomissione alla volontà di Gesù

Diario di Suor Faustina (30 gennaio 1937).
Durante la meditazione udii queste parole: «Figlia Mia, con la paziente sottomissione alla Mia Volontà Mi dai la più grande gloria, e ti assicuri meriti così grandi, che non li potresti conseguire né con digiuni, né con mortificazioni di qualunque genere.
Sappi, figlia Mia, che se sottoponi la tua volontà alla Mia, attiri su di te la Mia predilezione.
Il tuo sacrificio Mi è gradito ed è pieno di dolcezza; trovo in esso il Mio compiacimento; esso è potente».

giovedì 9 marzo 2017

Tutti noi peccatori possiamo attingere alla Divina Misericordia

Oggi il Signore mi disse: «Squarciai il Mio cuore come sorgente di misericordia, affinché tutte le anime vi attingano la vita. S'accostino, dunque, tutti con fiducia illimitata a questo oceano di pura bontà. I peccatori ne conseguiranno la giustificazione e i giusti saranno confermati nel bene. Nell'ora della morte, colmerò con la Mia divina pace l'anima che avrà collocato la sua fiducia nella Mia pura bontà. Ai sacerdoti che annunceranno la Mia misericordia, concederò una forza singolare e darò efficacia alle loro parole, commovendo i cuori di coloro ai quali essi si rivolgeranno».

venerdì 3 marzo 2017

Non voglio punire l'umanità sofferente

Gesù, le tue parole sono capaci di lenire ogni mia ferita e riempire il mio cuore di speranza. Anche quando mi pare di non sentirTi vicino, so che Tu ci sei.
Dal Diario di Suor Faustina:
«Nell'Antico Testamento mandai al Mio popolo i profeti con i fulmini. Oggi mando te a tutta l'umanità con la Mia Misericordia. Non voglio punire l'umanità sofferente, ma desidero guarirla e stringerla al Mio Cuore misericordioso. Faccio uso dei castighi solo quando essi stessi Mi costringono a questo; la Mia mano afferra malvolentieri la spada della giustizia. Prima del giorno della giustizia mando il giorno della Misericordia».