giovedì 4 maggio 2017

Sarà dannata solo quell'anima che lo vorrà essa stessa

«Non aver paura, bambina Mia, non sei sola, combatti con coraggio, poiché il Mio braccio ti sostiene. Combatti per la salvezza delle anime, esortandole alla fiducia nella divina Misericordia, poiché questo è il tuo compito nella vita presente ed in quella futura».
Dopo queste parole ebbi una comprensione più profonda della divina Misericordia. 
Sarà dannata solo quell'anima che lo vorrà essa stessa, Iddio non condanna nessuno alla dannazione.
Diario di Suor Faustina (1-1-1938)