sabato 21 ottobre 2017

Che non parli mai sfavorevolmente del prossimo

Ogni volta che ritorno sulle parole dell'invocazione di Santa Faustina che segue, mi rendo conto di quanto esse siano più che attuali... necessarie ai nostri giorni in cui in tutti gli ambienti una quota del tempo viene persa dietro alle chiacchiere.
Diario di Suor Faustina:
Aiutami o Signore, 
a far sì 
che la mia lingua sia misericordiosa 
e non parli ai sfavorevolmente del prossimo, 
ma abbia per ognuno 
una parola di conforto e di perdono.

Anime per le quali Gesù non può far nulla

Oggi ho parlato col Signore, il quale mi ha detto: “Ci sono delle anime per le quali non posso far nulla; sono le anime che spiano continuamente le altre e non sanno quello che avviene nel loro proprio intimo. Parlano in continuazione delle altre, anche durante il silenzio rigoroso, che è destinato a parlare con Me. Povere anime, che non sentono le Mie parole, restano vuote nel loro intimo, non Mi cercano all'interno del proprio cuore, ma nei pettegolezzi, dove Io non ci sono mai. Sentono il loro vuoto, ma non riconoscono la propria colpa e le anime nelle quali Io regno totalmente costituiscono per loro un continuo rimorso di coscienza. Esse invece di correggersi, hanno il cuore che si gonfia d'invidia, ma se non si ravvedono, affondano di più. Il loro cuore fino ad allora invidioso, comincia a coltivare l’odio. E sono già vicine al precipizio. Invidiano i Miei doni alle altre anime, ma esse stesse non sanno e non vogliono accettarli”.