martedì 8 maggio 2018

Non temo l'abbandono delle creature

Ecco una grande lezione per me, sempre così pronto a soffrire - e tanto - per le distrazioni delle persone a cui voglio un gran bene.
Il vero bene, l'amore di Gesù, è l'unico da ricercare, l'unico che appaga.
Dal Diario di Suor Faustina (18 marzo 1937):
Non temo il momento dell'abbandono da parte delle creature, poiché, anche se mi abbandonassero tutti, non sarei sola perché il Signore è con me, e anche se il Signore si nascondesse, l'amore Lo ritroverebbe. Per l'amore non ci sono nè porte nè guardie; nemmeno l'oculato Cherubino con la spada dì fuoco riesce a trattenere l'amore. Esso si fa strada attraverso le foreste e le distese infuocate, sotto le tempeste, i fulmini e nelle tenebre e giunge alla sorgente dalla quale è uscito e là rimane per l'eternità. Tutto finisce, ma l'amore non finisce mai.