venerdì 12 ottobre 2018

Grazie, o Signore, per la santa confessione

Ogni giorno di ritardo dalla confessione cresce la sensazione che l'eterno nemico mi abbia accompagnato lontano da Gesù attraverso i peccati, piccoli e grandi, ispirati da lui stesso che non si rassegna. Ma non è una sensazione, è la realtà.
Quando arriva l'assoluzione, l'anima piange di gioia.
Dal Diario di Suor Faustina:
Grazie, o Signore, per la santa confessione,
Per questa sorgente di grande, inesauribile Misericordia,
Per questa fonte inconcepibile di grazie,
In cui le anime macchiate dal peccato tornano candide.


Suor Faustina