sabato 26 gennaio 2019

Gesù non si dona ad un'anima ciarliera

A più riprese Suor Faustina ci ha fatto sapere che Gesù non sta volentieri con le persone troppo chiacchierone. Ma c'é una frase del Diario - legata alla regola dell'ordine che la santa voleva avviare - che è davvero forte.
Eccola:
Iddio non si dona ad un'anima ciarliera che come un fuco nell'alveare ronza molto, ma non produce miele. 
Un'anima che chiacchiera molto è vuota nel suo interno. 
Non ha né virtù fondamentali, né intimità con Dio.
Diario di Suor Faustina

sabato 19 gennaio 2019

Chiesi alla madre di lasciarmi il libretto

Dopo tanti sacrifici e tante sofferenze, per Suor Faustina arriva il momento di vedere con gioia immensa i passi avanti fatti dall'opera di Gesù per la diffusione del Culto alla Divina Misericordia...
Dal Diario di Suor Faustina:
Oggi la madre superiora mi mostrò l'opuscolo dov'era riprodotta l'immagine del Salvatore misericordioso con stampate le coroncine, le litanie e la novena. 
Chiesi alla madre di lasciarmi il libretto per poterlo scorrere. 
Mentre lo stavo sfogliando, Gesù mi disse: «Molte anime già vengono attirate al Mio amore mediante quell'immagine e la Mia misericordia si serve delle parole del libretto per agire su di loro».

lunedì 14 gennaio 2019

Gesù, che conosci la mia debolezza, resta con me durante quest'anno

Quando penso ad un santo augurio per un compleanno, non posso pensare che a questa invocazione di Suor Faustina...
Dal Diario di Suor Faustina:
Gesù, che conosci la mia debolezza, resta con me durante quest'anno. 
Sostieni il mio essere, guida le mie azioni: sii per me «il maestro». 
M'impaurisce la mia miseria, ma mi rassicura il pensiero della Tua misericordia, che è più grande della mia miseria sulla misura dell'eternità. 
Quando io provo questa convinzione, sento su di me il Tuo potere. 
O gioia, che derivi dalla conoscenza di noi stessi! 
O verità immutabile d'un'infinita misericordia, il tuo valore è eterno!

giovedì 10 gennaio 2019

Se guardo verso il futuro

Se guardo verso il futuro, m'investe la paura, Ma perché inoltrarsi nel futuro?
Mi è cara soltanto l'ora presente, perché il futuro forse non albergherà nella mia anima. Il tempo passato non è in mio potere per cambiare, correggere od aggiungere qualche cosa. Né i sapienti, né i profeti han potuto far questo. Affidiamo pertanto a Dio ciò che appartiene al passato.
O momento presente, tu mi appartieni completamente, desidero utilizzarti per quanto è in mio potere, e nonostante io sia piccola e debole, mi dai la grazia della tua onnipotenza. Perciò, confidando nella Tua Misericordia, avanzo nella vita come un bambino, ed ogni giorno Ti offro il mio cuore infiammato d'amore per la Tua maggior gloria.
Diario di Suor Faustina

mercoledì 9 gennaio 2019

Sopportare noi stessi con pazienza

Metti l'amor proprio all'ultimo posto, in modo che non contamini le tue azioni. Sopporta te stessa con molta pazienza. Non trascurare le mortificazioni interiori.
Gesù a Suor Faustina
Diario

martedì 8 gennaio 2019

Per un giorno, nessuna anima è finita all'inferno!

Dobbiamo ricordarci della data dell'8 gennaio 1937. In quel giorno, infatti, le preghiere di Santa Faustina hanno saputo smuovere la misericordia di Gesù fino al punto da salvare dal fuoco dell'inferno tutte le anime decedute in quella data.
Dal Diario di Suor Faustina (8 gennaio 1937):
Durante la santa Messa ho sentito in modo particolare la presenza del Signore. Dopo la santa Comunione guardai con fiducia il Signore e Gli dissi: «Desidero tanto dirTi una cosa».
Ed il Signore si rivolse verso di me con amore e disse: «E cosa desideri dirMi?» 
«Gesù, Ti prego per l'inconcepibile potenza della Tua Misericordia, che tutte le anime che muoiono oggi evitino il fuoco dell'inferno, anche se sono i più grandi peccatori. Oggi è venerdì, che ricorda la Tua dolorosa agonia sulla croce; siccome la Tua Misericordia è inimmaginabile, gli angeli non si meraviglieranno per questo». 
E Gesù mi strinse al Suo Cuore e disse: «Figlia amata, hai conosciuto bene l'abisso della Mia Misericordia. Farò come chiedi, ma unisciti continuamente al Mio Cuore agonizzante e soddisfa la Mia giustizia. Sappi che Mi hai chiesto una cosa grande, ma vedo che te l'ha suggerita il puro amore verso di Me; per questo esaudirò la tua richiesta».

domenica 6 gennaio 2019

L'enormità dell'amore di Dio nell'Epifania

6 gennaio 1937.
Oggi durante la S. Messa mi sono immersa inconsapevolmente nell'infinita Maestà di Dio. Tutta l'enormità dell'amore di Dio mi ha inondato l'anima.
In quel particolare momento ho conosciuto in che grande misura Dio si è abbassato per me, il Signore dei signori. 
E cosa sono io miserabile, che tratti così familiarmente con me? 
Lo stupore che mi ha invaso dopo quella grazia particolare è durato in modo molto accentuato per tutta la giornata. 
Approfittando della confidenza, alla quale il Signore mi ammette, L'ho pregato per tutto il mondo. In quei momenti mi sembra che tutto il mondo dipenda da me.
Diario di Suor Faustina

venerdì 4 gennaio 2019

L'Epifania nel cuore

In pieno clima natalizio, con il cuore in festa per la nascita di Gesù, Suor Faustina ebbe a scrivere alcune frasi veramente toccanti che ci restituiscono lo stupore del mondo e, probabilmente, dei Re Magi, alla vista di Gesù Bambino.
Dal Diario di Suor Faustina:
Sii adorato, O Dio misericordioso, per esserTi degnato di scendere dal cielo sulla terra.
Ti adoriamo in grande umiltà.

martedì 1 gennaio 2019

Ho guardato con grande fiducia all'Anno Nuovo

Ultimo giorno dell'anno.
Ho avuto il permesso di non andare a dormire, ma di pregare in cappella. 
Una delle nostre suore mi ha pregato di offrire per lei un'ora di adorazione. Le ho risposto di si ed ho pregato per lei un'ora intera. Durante la preghiera Dio mi ha fatto conoscere quanto Gli è cara quella piccola anima. La seconda ora di adorazione l'ho offerta per la conversione dei peccatori e specialmente in riparazione delle offese che nel momento presente vengono fatte a Dio. Quanto viene offeso Iddio! La terza ora l'ho offerta secondo l'intenzione del mio padre spirituale, ho pregato fervorosamente perché venga illuminato in merito ad una questione particolare. Suonano infine le dodici, l'ultima ora dell'anno, che ho finito nel nome della SS.ma Trinità, come del resto nel nome della SS.ma Trinità ho cominciato la prima ora dell'Anno Nuovo. Ho chiesto la benedizione ad ognuna delle Persone ed ho guardato con grande fiducia all'Anno Nuovo, che non sarà certamente avaro di sofferenze.
Diario di Suor Faustina