domenica 23 maggio 2021

La Pentecoste

Mi sono alzata molto prima del solito e sono andata in cappella ad immergermi nell'amore di Dio.
Prima di ricevere la santa Comunione ho rinnovato a bassa voce i miei voti religiosi. 
Dopo la santa Comunione si è impadronito di me l'inconcepibile amore di Dio. 
La mia anima è stata in contatto diretto con lo Spirito Santo, che è lo stesso Signore, come il Padre ed il Figlio. Il Suo soffio ha riempito la mia anima di una tale gioia che invano mi sforzerei di descriverla, se volessi dare anche solo in parte un'idea di ciò che ha provato il mio cuore. 
Ovunque, per tutta la giornata, in qualunque parte fossi, con chiunque parlassi mi è stata compagna la viva presenza di Dio. 
La mia anima si è immersa nel ringraziamento per queste grandi grazie.
Diario di Suor Faustina (Pentecoste dell'anno 1938)

L'anima che venererà questa immagine non perirà

Davanti ad una promessa come quella che fa Gesù a Suor Faustina parlando di tutti noi, ogni altra cosa prende la sua vera forma, la sua vera importanza: nulla.
Di fronte ad una promessa così importante come questa, della salvezza... tutto il resto serve solo a capire che la Vita Eterna è il dono più grande.
Dal Diario di Suor Faustina:
L'anima che venererà questa immagine non perirà. Le prometto, ancora sulla Terra, la vittoria sui nemici, ma specialmente in punto di morte.
Io, il Signore, la proteggerò come Mia Gloria. I raggi del Mio Cuore significano Sangue ed Acqua, e riparano le anime dall'ira del Padre Mio. Beato chi vive alla loro ombra, poiché non lo raggiungerà la mano della Giustizia Divina.
Proteggerò, come una madre protegge il suo bambino, le anime che diffonderanno il culto alla Mia Misericordia, per tutta la loro vita; nell'ora della loro morte, non sarò per loro Giudice ma Salvatore.
La preghiera di venerazione che Gesù ha dettato è la seguente:
O sangue e acqua che scaturisti dal cuore di Gesù come sorgente di misericordia per noi, confido in Te.
Fa parte della Coroncina alla Divina Misericordia, da recitare ogni giorno alle 15 o in ogni occasione in cui ci sia bisogno di aiuto da Gesù, specialmente per le anime dei moribondi.