mercoledì 27 gennaio 2021

La persecuzione

Può sembrare incredibile che una piccola e umilissima suora, chiusa dentro un convento, in spazi ristretti, sia  diventata santa. Ma l'incredulità appartiene all'assenza di fede.
Infatti, un'anima ricca di fede e amore per Gesù può non avere confini. Così accadeva a Suor Faustina che per grazia di Gesù viaggiò con lo spirito in diversi posti del mondo e persino nel tempo, per non parlare delle visioni di Inferno, Purgatorio e Paradiso.
Ma dentro il convento accadeva talvolta di vivere anche momenti di grandissima amarezza collegati alla relazione con le altre persone. Momenti di una durezza che possiamo immaginare e che facevano soffrire moltissimo Suor Faustina che, tra l'altro, era impegnata a non lamentarsi mai e a non replicare mai alle accuse, nemmeno a quelle ingiuste e false.
Di episodi spiacevoli Suor Faustina ne cita alcuni.

sabato 16 gennaio 2021

Povera casa, dove tutti stanno bene!

A volte la disperazione ci assale perché nella nostra famiglia ha fatto il suo ingresso la prova della malattia. A volte una prova grave! Ma quella prova l'ha permessa Gesù per i Suoi disegni, per il Regno di Dio. E per quella prova sono disposte anche grandissime grazie. Ecco cosa ci dice Suor Faustina nel Diario:
Nelle persone ammalate o sofferenti, dobbiamo scorgere Gesù inchiodato in croce e non un parassita o un membro improduttivo. 
L'anima che soffre e accetta la volontà di Dio attira più benedizioni che non le persone che lavorano. 
Povera casa, dove tutti stanno bene! 
Dio concede molto spesso grazie grandi e numerose in considerazione delle persone sofferenti e allontana molti castighi unicamente per riguardo a loro.

lunedì 11 gennaio 2021

Sentii che ero una piccola bimba

Quando entrai in cappella sentii come se tutto si fosse staccato dalla mia anima, come se fossi appena uscita dalle mani di Dio. 
Sentii l'inafferrabilità della mia anima. Sentii che ero una piccola bimba. All'improvviso vidi interiormente il Signore, il quale mi disse: «Non temere, figlia Mia, Io sono con te». 
In quello stesso momento svanirono tutte le tenebre e le angosce, i sensi furono inondati da una gioia indescrivibile, le facoltà dell'anima ripiene di luce.
Diario di Suor Faustina (I Quaderno, parte II)