domenica 31 dicembre 2017

Un anno ricco di grazie

30 dicembre 1936.
Finisce l'anno. 
Oggi ho fatto il ritiro spirituale mensile. Il mio spirito si è concentrato sui benefici elargitimi dal Signore nel corso di tutto l'anno. 
La mia anima ha tremato alla vista dell'enorme quantità di grazie che Dio mi ha concesso. È sgorgato dalla mia anima un inno di ringraziamento a Dio. Per un'ora intera mi sono immersa nell'adorazione e nei ringraziamento, considerando i singoli benefici di Dio ed anche le mie piccole manchevolezze.Tutto ciò che quest'anno ha racchiuso in sé, è andato nell'abisso dell'eternità. Nulla si perde. Sono contenta che non si perda nulla.
Diario di Suor Faustina

sabato 23 dicembre 2017

All'improvviso vidi Gesù Bambino

Gesù Bambino appare e parla a Suor Faustina la sera della Vigilia di Natale.
Un brano di una bellezza immensa.
Dal Diario di Suor Faustina:
L'Ora Santa.
Durante quest'ora cercai di meditare la Passione del Signore. 
Tuttavia la mia anima era colma di gioia ed all'improvviso vidi Gesù Bambino. 
Ma la Sua maestà penetrò in me e dissi: «Gesù, Tu sei così piccolo, ma io so che Tu sei il mio Creatore e Signore». 
E Gesù mi rispose: «Lo sono, e perciò ho rapporti d'intimità con te come un Bambino, per insegnarti l'umiltà e la semplicità».

martedì 19 dicembre 2017

Gesù difende con forza i Suoi rappresentanti sulla terra

Una lezione grandissima e anche difficilissima da comprendere e accogliere per noi che viviamo questi tempi in cui la confusione regna e a volte non troviamo le guide per il nostro cammino.
Diario di Suor Faustina:
Gesù difende con forza i Suoi rappresentanti sulla terra.
È talmente unito a loro, che mi ordina di anteporre la loro opinione alla Sua.
Ho conosciuto la grande familiarità che esiste fra Gesù ed il sacerdote.
Quello che dice il sacerdote, Gesù lo sostiene e spesso si uniforma ai suoi desideri e talvolta fa dipendere dalla sua opinione il proprio rapporto con un’anima.
Suor Faustina

domenica 10 dicembre 2017

La paziente sottomissione alla volontà di Gesù è medicina di salvezza

Oggi, dopo una giornata di tensioni e di difficoltà, di tentazioni e di prove, di dispiaceri e malumori, mentre restavo tutto contrito, ho letto questo (e Gesù mi ha abbracciato):
30 gennaio 1937. Ritiro spirituale di un giorno.
Conosco sempre di più la grandezza di Dio e gioisco per Lui. Dimoro continuamente con Lui nel profondo del mio cuore. E nella mia anima che trovo Dio con la massima facilità.
Durante la meditazione udii queste parole: «Figlia Mia, con la paziente sottomissione alla Mia Volontà Mi dai la più grande gloria, e ti assicuri meriti così grandi, che non li potresti conseguire né con digiuni, né con mortificazioni di qualunque genere. Sappi, figlia Mia, che se sottoponi la tua volontà alla Mia, attiri su di te la Mia predilezione. Il tuo sacrificio Mi è gradito ed è pieno di dolcezza; trovo in esso il Mio compiacimento; esso è potente». 

giovedì 7 dicembre 2017

Non voglio punire l'umanità che soffre

A volte, leggendo il Diario di Suor Faustina, mi interrogo sull'infinita bontà di Gesù che continuamente ci richiama alla Sua infinita misericordia. E mi chiedo, senza riuscire a darmi risposta, quanto è grande questa misericordia di Gesù se è in grado di accogliere - senza riuscirne scalfita - tutti i peccati dell'umanità di tutti i tempi. Ma quanto grande dev'essere anche la perdizione eterna se Gesù in maniera così accorata ci invita alla salvezza.
Dal Diario di Suor Faustina:
Dice Gesù: «Non voglio punire l'umanità che soffre. La Mia mano impugna mal volentieri la spada della giustizia. Prima del giorno del giudizio, invio il giorno della misericordia. Tutta l'umanità conosca che infinita è la Mia pura bontà nei suoi confronti. Questa conoscenza e questa fede sono il segno dell'era finale. Seguirà il giorno del giudizio. Finché è tempo, ricorrano tutti alle sorgenti della Mia misericordia; aprano l'anima loro al sangue e all'acqua, che, sulla croce, per tutti è scaturito!».

sabato 2 dicembre 2017

Prendo la tua debolezza e ti do la Mia forza

Diario di Suor Faustina, 8-11-1935:
Quando il sacerdote pronunciò queste parole, che un anima obbediente si riempie della forza di Dio, udii quanto segue:
“Sì, quando sei obbediente, mi prendo la tua debolezza ed al suo posto ti do la Mia forza. Sono molto stupito che le anime non vogliano fare questo scambio con Me.” 
Io dissi al Signore: 
«Gesù, illumina Tu la mia anima, poiché diversamente capirò ben poco di queste parole».

domenica 26 novembre 2017

Chi desidera salvarsi può tuffarsi nel mare senza sponde della divina misericordia

Ancora un richiamo al nostro cuore: viviamo il tempo della misericordia. E' anche il nostro tempo. Ciò che è in gioco va ben oltre le miserie talvolta miserabili e dolorose di questo passaggio terreno... E' la vita eterna, la felicità di stare per sempre con Gesù. Chi vuole può salvarsi.
Dal Diario di Suor Faustina:
Il predicatore oggi ci diceva che l'intera storia dell'umanità è un manifestarsi della bontà di Dio.
Tutti gli altri suoi attributi, come l'onnipotenza e la sapienza, contribuiscono a svelarci che la misericordia è, fra tutti, l'attributo suo più grande.
Gesù mio, nessuno può esaurire la tua misericordia.
La perdizione è unicamente la sorte delle anime che hanno la volontà di perdersi, ma chi desidera salvarsi potrà tuffarsi nel mare senza sponde della divina misericordia.

domenica 19 novembre 2017

Questa gita arrecherà danno alla tua anima

Quante volte ci è capitato di predisporre tutto e per benino per un evento dal quale ci attendiamo di ricavare gioia e tranquillità?
E quante volte qualcosa non è andato per il verso giusto, l'evento è saltato e noi ce la siamo presa contro ciò che ha guastato la nostra organizzazione?
Gite, pranzi e cene, incontri... tutto può saltare, specialmente se Gesù ritiene che sia meglio così.
Non sempre è Gesù l'artefice di certe cose, ma anche se all'opera fosse il nemico, la Misericordia ci potrà salvare.
Per comprendere questo, per comprendere l'importanza di accogliere la volontà di Dio per noi occorre solo la fede e l'affidamento.
Non ci crederete, ma anche a Suor Faustina è accaduto qualcosa di simile.

giovedì 9 novembre 2017

La speranza è nella misericordia

I più grandi peccatori
pongano la loro speranza
nella Mia Misericordia.
Gesù a Suor Faustina
Diario

martedì 7 novembre 2017

Quando ci sentiamo soli

Le parole che seguono ci possono e devono senz’altro essere d’aiuto e di conforto quando ci sembra che Gesù non ci stia ascoltando, quando nella disperazione ci sembra forse che Gesù non si stia interessando a noi:
Figlia Mia,
nelle settimane in cui non Mi hai visto,
né hai sentito la Mia presenza,
ero unito a te più profondamente
che nei momenti dei rapimenti.
E la fedeltà ed il profumo delle tue preghiere
sono giunti fino a Me.
Gesù a Suor Faustina
Diario

domenica 29 ottobre 2017

La grazia di Gesù

Il brano che vi propongo oggi riguarda il tempo della prova e quello della fiducia che è fede.
Se è vero, infatti, che la nostra vita è costantemente sottoposta alle prove, dobbiamo pur sempre ricordarci che Gesù stesso ci ha fatto capire che il Suo “giogo è leggero”...
Nel Diario di Suor Faustina, questo messaggio salvifico è reso estremamente trasparente.
Diario di Suor Faustina:
Oggi il Signore è venuto a farmi visita e mi ha detto: «Figlia Mia, non aver paura di quello che potrà accaderti, non ti darò prove al di sopra delle tue forze. Conosci la potenza della Mia grazia, questo ti basti».

sabato 28 ottobre 2017

L'amore di Gesù

Questa notte, essendomi svegliata alcune volte, ho ringraziato Iddio brevemente, ma con tutto il cuore, per tutte le grazie concesse a me ed alla nostra Congregazione ed ho riflettuto sulla grande bontà di Dio.
Dopo aver ricevuto la santa Comunione Gli ho detto: «Gesù, questa notte ho pensato tante volte a Te»
E Gesù mi ha risposto: «E Io ho pensato a te ancor prima di chiamarti all'esistenza». 
«Gesù, in che modo hai pensato a me?» 
«Nel modo dì ammetterti alla Mia eterna felicità». 
Dopo queste parole la mia anima fu inondata dall'amore di Dio. Non finivo di stupirmi nel vedere quanto Iddio ci ama.

sabato 21 ottobre 2017

Che non parli mai sfavorevolmente del prossimo

Ogni volta che ritorno sulle parole dell'invocazione di Santa Faustina che segue, mi rendo conto di quanto esse siano più che attuali... necessarie ai nostri giorni in cui in tutti gli ambienti una quota del tempo viene persa dietro alle chiacchiere.
Diario di Suor Faustina:
Aiutami o Signore, 
a far sì 
che la mia lingua sia misericordiosa 
e non parli ai sfavorevolmente del prossimo, 
ma abbia per ognuno 
una parola di conforto e di perdono.

lunedì 9 ottobre 2017

Con la Coroncina salviamo le anime

Oggi è venuto da me il Signore ed ha detto: «Figlia Mia, aiutaMi a salvare le anime. Andrai da un peccatore agonizzante e reciterai la coroncina e con ciò gli otterrai la fiducia nella Mia Misericordia, poiché è già nella disperazione». Improvvisamente mi trovai in una capanna sconosciuta, dove stava agonizzando fra dolori tremendi un uomo già avanti negli anni. Attorno al letto c'era una moltitudine di demoni e la famiglia in lacrime. Appena cominciai a pregare, gli spiriti delle tenebre si dispersero con sibili indirizzando minacce contro di me. Quell'anima si rasserenò e piena di fiducia si addormentò nel Signore. Nello stesso istante mi ritrovai nella mia stanza. Come ciò avvenga, non lo so.

domenica 8 ottobre 2017

Gesù difende l'anima umile

Un'anima umile non ha fiducia in se stessa, ma pone la sua fiducia in Dio.
Dio difende l'anima umile e Lui stesso s'introduce nelle sue cose segrete ed è allora che l'anima esperimenta la più grande felicità, che nessuno può comprendere.
Santa Faustina, Diario (Q. II, 593)

domenica 1 ottobre 2017

Comportati come voglio Io da te


Lascia che gli altri si comportino come vogliono, tu comportati come voglio Io da te.
Gesù a Suor Faustina, Diario

mercoledì 27 settembre 2017

Quello che esige l'amore

La chiarezza delle parole di Gesù è sempre preziosissima. Siamo noi a volere sempre interpretare e interpretare e interpretare. Così facciamo con le cose umane e così facciamo spesso con le cose di Gesù.
E nelle poche parole che seguono, dedicate all'amore, Gesù ci dona un insegnamento preziosissimo per le cose umane e per il rapporto con Lui.
Diario di Suor Faustina:
Ora medita sul Mio amore nel Santissimo Sacramento. Lì sono tutto per te in corpo, anima e divinità, come tuo Sposo. Tu sai quello che esige l'amore, una cosa soltanto: la reciprocità...

sabato 23 settembre 2017

Quando Gesù dispone

Contro la volontà di Gesù nulla si può. Specialmente se l'anima è disposta ad accoglierla!
Ecco un prezioso insegnamento dal Diario di Suor Faustina:
La sera quando andai alla funzione, durante le litanie, vidi Gesù: «Figlia Mia, cominciamo gli esercizi». Risposi: «Gesù, mio carissimo Maestro, Ti domando tanto scusa, ma non li farò, poiché non so se la Madre Superiora me lo permetta o meno». 
«Sta' tranquilla, figlia Mia, la Superiora te l'ha permesso, lo saprai domattina, ma noi cominceremo gli esercizi questa sera...» 
Ed in realtà la Madre Superiora aveva telefonato la sera alla suora che mi assiste durante la malattia, perché mi dicesse che mi dava il permesso di fare gli esercizi spirituali, ma la suora si era dimenticata di dirmelo. Me lo disse soltanto la mattina del giorno dopo scusandosi molto con me per non avermelo detto il giorno prima. Le risposi: «Stia tranqullla, ho già iniziato gli esercizi secondo il desiderio della Superiora».

sabato 9 settembre 2017

Nelle tenebre ricorriamo a Gesù Misericordioso

Figlia Mia, voglio istruirti sulla lotta spirituale. 
Non confidare mai in te stessa, ma affidati completamente alla Mia volontà. 
Nell'abbandono, nelle tenebre e nei dubbi di ogni genere ricorri a Me ed al tuo direttore spirituale, che ti risponderà sempre a Mio nome.
Diario di Suor Faustina
Cracovia, 2 giugno 1938

domenica 3 settembre 2017

Se in quel cuore c'è già qualcun altro...

Ecco un nuovo insegnamento di Gesù che riguarda strettamente il nostro rapporto con Lui. 
Diario di Suor Faustina, 1 maggio 1938:
Questa sera Gesù mi ha detto: «Figlia Mia, ti manca per caso qualche cosa?» 
Ho risposto: «Amor mio, quando ho Te, ho tutto». 
E il Signore ha risposto: «Se le anime si affidassero completamente a Me, Io stesso Mi occuperei della loro santificazione e le colmerei di grazie ancora maggiori. Ci sono delle anime che rendono vani i Miei sforzi, ma non Mi indispongo; ogni volta che ritornano da Me, Mi affretto ad aiutarle coprendole con la Mia Misericordia e dò loro il primo posto nel Mio Cuore pietoso.

sabato 2 settembre 2017

Ama tutti per amore verso di Me

Oggi è venuta a trovarmi una persona secolare, per colpa della quale ho avuto molti dispiaceri. Ha abusato della mia bontà mentendo su parecchie cose. In un primo momento, appena l'ho vista, mi si è gelato il sangue nelle vene, dato che mi è venuto davanti agli occhi tutto quello che avevo dovuto soffrire per causa sua, sebbene avessi potuto liberarmene con una sola parola. E mi è passata per la testa l'idea di farle conoscere la verità in modo deciso ed immediato. Ma subito mi si è presentata davanti agli occhi la divina Misericordia ed ho deciso di comportarmi come si sarebbe comportato Gesù al mio posto.

giovedì 31 agosto 2017

Tu, che conosci i battiti del mio cuore

Lumi ricevuti nella meditazione del mattino: qualsiasi cosa farai con me, o Gesù, io Ti amerò sempre, poiché sono Tua.
Mi è del tutto indifferente se mi lasci qui, oppure mi mandi altrove, sono sempre Tua. 
Mi sottometto con amore ai Tuoi sapientissimi giudizi, o Dio, e la Tua volontà, o Signore, è il mio cibo quotidiano. 
Tu, che conosci i battiti del mio cuore, sai che esso palpita esclusivamente per Te, o mio Gesù.

mercoledì 30 agosto 2017

L'amore di Gesù in questa vita e in quella futura

Mentre andavo sulla veranda entrai un momento in cappella. Il mio cuore s'immerse in una profonda preghiera di adorazione, glorificando l'inconcepibile bontà di Dio e la Sua Misericordia. Tutto ad un tratto udii nell'anima queste parole: 
«Sono e sarò tale per te quale dici nel lodarMi. Sperimenterai la Mia bontà fin da questa vita e in quella futura la godrai in tutta la sua pienezza». 
O Cristo, la mia delizia più grande sta nel vedere che sei amato, che risuona il tuo onore e la tua gloria e specialmente il culto della Tua Misericordia. O Cristo, fino all'ultimo istante della vita non cesserò di glorificare la Tua bontà e Misericordia. Con ogni goccia del mio sangue, con ogni battito del mio cuore esalterò la Tua Misericordia. Desidero trasformarmi tutta in un inno di adorazione per Te. Quando mi troverò già sul letto di morte, l'ultimo battito del mio cuore sia un inno di amore e di glorificazione della Tua insondabile Misericordia.
Diario di Suor Faustina

lunedì 28 agosto 2017

Le colpe involontarie non impediscono l'amore di Gesù verso di noi

Per non deragliare verso il cruccio o lo scrupolo eccessivi, ancora una volta interviene Gesù che parla a Suor Faustina con la Sua solita chiarezza che non lascia spazio se non al Suo infinito amore.
Dal Diario di Suor Faustina:
Durante l'adorazione, nel corso delle funzione delle «Quarant'ore», il Signore mi ha detto: «Figlia Mia, scrivi che le colpe involontarie delle anime non impediscono il Mio amore verso di esse, né Mi sono d'ostacolo nell'unirMi ad esse, invece le colpe anche le più piccole, ma volontarie, ostacolano le Mie grazie e non posso colmare tali anime dei Miei doni».

giovedì 24 agosto 2017

Ho fondato la Mia legge sull'amore

Ecco un ennesimo insegnamento preziosissimo di Gesù... Ci chiede di mettere l'amore sopra ogni cosa. Perciò si deve stare molto attenti a che certi gesti e ritualità siano veramente espressione di amore e non risposta ad altri bisogni.
Diario di Suor Faustina:
Perché, Gesù, oggi sei tanto triste?
Gesù mi rispose:

Lo sono a cagione delle anime che Io scelsi dal mondo per vivere con Me. Le vedo attaccate alla lettera di forme esteriori, che preferiscono al mio spirito d'amore.
Ho fondato la Mia legge sull'amore, ma non la vedo seguita nemmeno nelle comunità religiose.
Ecco perché quest'oggi a te Mi mostro triste.

mercoledì 23 agosto 2017

Gesù perdonami quando non sono come mi vuoi

Ciò che Gesù Misericordioso dice a Suor Faustina nel brano che segue è e deve essere sconvolgente perché emerge chiaramente come Gesù ci desidera e come altrimenti noi non Gli risultiamo graditi.
Gesù aiutami ad essere a Te gradito e perdonami quando non lo sono per le mie innumerevoli cadute.
Diario di Suor Faustina, 13 febbraio 1938:
Ho visto quanto malvolentieri Gesù va in alcune anime con la santa Comunione. E mi ha ripetuto queste parole: «In alcuni cuori vado come se andassi ad un'altra Passione».

martedì 22 agosto 2017

Gli insegnamenti di Gesù e quelli degli uomini

In una certa occasione Santa Faustina desiderava partecipare ad una conferenza su un tema di fede. Ci teneva tanto, ma le cose non andarono come avrebbe desiderato e non fu autorizzata a parteciparvi. Santa Faustina si dispiacque tanto di questo e ne parlò a Gesù che le insegnò una cosa bellissima che riguarda un po' tutti noi quando apriamo il cuore alla grazia di Gesù.
Diario di Suor Faustina: Una volta che avevo una pena nel cuore per un certo motivo e me ne lamentavo col Signore, Gesù rispose: «Figlia Mia, perché dai tanta importanza agli insegnamenti ed ai discorsi degli uomini? Voglio istruirti Io Stesso, perciò dispongo le circostanze in modo che tu non possa essere presente a quelle conferenze. In un momento solo ti farò conoscere più di quanto gli altri riescano a fare, affaticandosi per molti anni».

domenica 20 agosto 2017

Resistere alle maldicenze

Oggi mi è capitato un grande dispiacere da parte di una certa persona, una certa persona secolare. Questa persona sulla base di una cosa vera, ha raccontato molte cose inventate, e siccome tali cose sono state prese tutte per vere e diffuse per tutta la casa, quando sono giunte ai miei orecchi, mi si è stretto il cuore. Come si può abusare della bontà altrui? Ad ogni modo ho deciso di non dire nemmeno una parola in mia difesa e nei confronti di quella persona dimostrare ancora maggior bontà. Ma mi sono accorta che le mie forze erano troppo poche, per sopportare ciò tranquillamente, dato che la faccenda è andata avanti per settimane.

giovedì 17 agosto 2017

In Essa sta la tua forza

Giovedì, quando andai nella cella, vidi sopra di me un'Ostia sacra in una grande luce. 
All'improvviso udii una voce, che mi sembrava uscisse da sopra l'Ostia: «In Essa sta la tua forza: Essa ti difenderà». 
Dopo queste parole la visione scomparve, ma una forza misteriosa entrò nella mia anima ed una strana luce mi fece conoscere in che consiste il nostro amore verso Dio, e cioè nel fare la Sua volontà. 
O Santissima Trinità, o Dio eterno, desidero risplendere nella corona della Tua Misericordia, come una minuscola pietra, la cui bellezza dipende dalla luce del Tuo raggio e della Tua inimmaginabile Misericordia. 
Tutto ciò che c'è di bello nella mia anima, è Tuo, o Dio, io, per quanto ho di mio, sono sempre una nullità.
Diario di Suor Faustina (1 Marzo 1936)

sabato 12 agosto 2017

Se i sensi lottano contro la chiara volontà di Gesù

La volontà di Dio!
Gesù ci parla continuamente e ce la suggerisce, ma io sono spesso sordo e pur sentendo non voglio sentire. L'anima vorrebbe seguire sempre Gesù, ma la corporeità con tutti i suoi sensi lotta moltissimo per imporre le sue pressoché inutili priorità. Inutili in una prospettiva futura, ma fin troppo presenti in questo soffio che è la vita.
E la lotta non riguarda solo me, ma anche i santi, anche Santa Faustina.
Dal Diario di Suor Faustina (1-3-1936):
In questo giorno, durante la santa Messa, si è impossessata di me una forza misteriosa ed una smania che mi sollecita a dare inizio all'esecuzione dei desideri di Dio. Inoltre mi è stata data una comprensione così limpida delle cose che il Signore vuole da me, che per la verità se mi giustificassi dicendo che non capisco qualche cosa di quello che esige da me il Signore, mentirei. Il Signore infatti mi ha fatto conoscere la Sua volontà in maniera evidente e chiara e non ho per questo un'ombra di dubbio.

mercoledì 9 agosto 2017

Il senso dell'amicizia che è fratellanza e misericordia

Ovunque si fa un gran parlare di amicizia, a volte a proposito, ma talvolta anche a sproposito. Anche l'amicizia è un dono di cui rendere grazie a Gesù. E non c'é nulla di meglio per ringraziare dell'amicizia che renderla santa e gradita a Gesù stesso, ad esempio rendendola fruttuosa con uno scambio vicendevole di preghiere e intenzioni, ma anche semplicemente trascorrendo momenti sereni con parole e argomenti che producano una crescita spirituale.
Dal Diario di Suor Faustina (2 gennaio 1937):
Oggi mi è venuta a trovare la Madre Superiora delle Suore che fanno servizio in ospedale, con una sua consorella. Abbiamo parlato a lungo di cose spirituali. 

lunedì 7 agosto 2017

Allontana queste distrazioni

O Gesù, o Salvatore, che Ti sei degnato di venire da me, allontana queste distrazioni, che m'impediscono di conversare con Te.
Gesù mi ha risposto:
Voglio che tu sia come un combattente esperto nella lotta, che in mezzo al frastuono della battaglia sa dare ordini agli altri. Così anche tu, bambina Mia, in mezzo alle più grandi difficoltà sappi dominare te stessa e nulla ti allontani da Me, nemmeno le tue cadute.
Oggi ho combattuto per tutta la giornata contro una difficoltà, che Tu, o Gesù, conosci...
Diario di Suor Faustina
10 gennaio 1938

giovedì 3 agosto 2017

Per mezzo della Coroncina si può ottenere tutto

Oggi nel mio posto di lavoro, lasciandomi semplicemente andare ad una normale ispirazione di Gesù, sono stato un piccolissimo strumento della Misericordia Divina per persone che di essa avevano bisogno. E sul finire della giornata ho avuto anche una bellissima carezza che è stata per me un grandissimo premio. E dico che la preghiera è uno strumento che non ha pari.
Dal Diario di Suor Faustina:
Il caldo era insopportabile da tempo. 
Desideravamo la pioggia inutilmente. 
Le piante assetate mi facevano pietà. 
Decisi di recitare la Coroncina tanto a lungo, finché Dio non avesse fatto scendere la pioggia. 
Senza interruzione, ripetei quella preghiera per tre ore. 
Finalmente il cielo si coprì di nubi e la pioggia prese a cadere in abbondanza. 
Ricordai come il Signore avesse detto che, per mezzo di quella Coroncina, si può ottenere tutto.

mercoledì 2 agosto 2017

Ogni volta che senti l'orologio battere le tre

Ogni volta che senti l'orologio battere le tre, ricordati di immergerti tutta nella Mia misericordia, adorandola ed esaltandola; invoca la sua onnipotenza per il mondo intero e specialmente per i poveri peccatori, poiché fu in quell'ora che venne spalancala per ogni anima.
Gesù a Suor Faustina
Diario, ottobre 1937

mercoledì 26 luglio 2017

Oh poveri peccatori

Quando medito la passione del Redentore, lo vedo spesso sotto l'aspetto che ebbe dopo la flagellazione.
Mi domando da dove possa essere venuta tanta malvagità contro di Lui. Fu il peccato che la produsse.
O poveri peccatori, come vi incontrerete, nel giorno del giudizio, con questo Gesù che state ora flagellando?
Vedo il sangue colare verso terra e la carne staccarsi via a brandelli; noto sul dorso ben visibili le Sue ossa scarnificate.
Gesù geme sommessamente e respira con affanno.
Mi conforta il pensiero che, qui, il peccato s'incontra con la misericordia.
Diario di Suor Faustina

martedì 25 luglio 2017

Bisogna pregare ed attendere pazientemente per comprendere la volontà di Gesù

Oggi sono andata per un momento dalla Madre Generale e le ho domandato: 
«Cara Madre, ha avuto qualche ispirazione in merito alla faccenda della mia uscita dal convento?»
La Madre Generale mi ha risposto: 
«Finora, sorella, l'ho sempre trattenuta, ma ora la lascio libera. Se vuole, sorella, può lasciare la Congregazione e se vuole può restare». 
Le ho risposto che andava bene. Pensavo che avrei scritto subito al Santo Padre per la dispensa dai voti. 

lunedì 24 luglio 2017

La volontà di Gesù si fa strada...

L'azione di Gesù, portata avanti attraverso l'opera di Suor Faustina, ha incontrato moltissime difficoltà... Non era facile per nessuno accettare che Suor Faustina stesse trasmettendo una precisa volontà di Gesù. Eppure, pian pianino, la "richiesta" era arrivata in Vaticano...
Ma quanta fatica fa' la volontà di Gesù ad essere accolta nel nostro cuore?
Diario di Suor Faustina, 29 aprile 1937:
Il Signore mi ha fatto conoscere le discussioni che si sono svolte in Vaticano su questa festa. Il dignitario Pacelli se n’è occupato parecchio.

sabato 22 luglio 2017

Come accostarci al sacramento della penitenza

Un nuovo preziosissimo insegnamento di Gesù nelle Sue stesse parole a Suor Faustina.
Diario di Suor Faustina, 26 maggio 1938.
Oggi il Signore mi ha istruito nuovamente sul modo di accostarmi al Sacramento della penitenza: «Figlia Mia, come ti prepari alla Mia presenza, così ti confessi davanti a Me, Mi copro semplicemente dietro il sacerdote. Non analizzare mai quale è quel sacerdote dietro cui Mi nascondo e svelati nella confessione come fai davanti a Me e io colmerò la tua anima della Mia luce».

giovedì 20 luglio 2017

Abbi un grande amore per coloro che ti fanno soffrire

L'amore, sempre l'amore. L'unica chiave di volta per fare la volontà di Gesù.
Ma non solo l'amore... persino l'amore per chi ci fa del male. Ecco la via stretta che ci condurrà verso la gloria di Dio.
Dal Diario di Suor Faustina:
Durante la santa Messa ho visto Gesù disteso in croce che mi ha detto: «Mia discepola, abbi un grande amore per coloro che ti fanno soffrire, fa' del bene a coloro che ti odiano».
Ho risposto: «O mio Maestro, Tu vedi bene che non ho sentimenti d'amore per loro, e questo mi rattrista». 
Gesù mi ha risposto: «Il sentimento non è sempre in tuo potere. Da questo riconoscerai se hai amore, se dopo aver ricevuto dispiaceri e contrarietà, non perdi la calma, ma preghi per coloro dal quali hai ricevuto le sofferenze e desideri per loro il bene».

domenica 16 luglio 2017

Anime che anziché correggersi affondano di più

Anime che anziché correggersi affondano di più. Ecco la realtà che accomuna moltissimi umani in questa valle di lacrime: il richiamo di Gesù a cambiare e l'assenza di iniziativa per farlo realmente. Un circolo vizioso che Gesù ci descrive per metterci in guardia.
Diario, 26 maggio 1938:
Povere anime, che non sentono le Mie parole, restano vuote nel loro intimo, non Mi cercano all'interno del proprio cuore, ma nei pettegolezzi, dove Io non ci sono mai. 
Sentono il loro vuoto, ma non riconoscono la propria colpa e le anime nelle quali Io regno totalmente costituiscono per loro un continuo rimorso di coscienza. 
Esse invece di correggersi, hanno il cuore che si gonfia d'invidia, ma se non si ravvedono, affondano di più.
Gesù a Suor Faustina

sabato 15 luglio 2017

L'amore di Gesù per la nostra anima

D'un tratto udii queste parole: «Figlia Mia, immaginati di essere la regina di tutta la terra e di avere la possibilità di disporre di tutto come ti pare di avere ogni possibilità di fare del bene come ti piace ed ecco che bussa alla tua porta un bambino molto piccolo, tutto tremante, con le lacrime agli occhi, ma con tanta fiducia nella tua bontà e ti chiede un pezzo di pane per non morire di fame.
Come ti comporteresti con questo bambino?
Rispondi a Me, figlia Mia».

E dissi: «Gesù, gli darei tutto quello che chiede, ma anche mille volte di più!»
Ed il Signore mi disse: «Così Io Mi comporto nei confronti della Tua anima.»
Diario di Suor Faustina

domenica 9 luglio 2017

Sulla confessione e i confessori

Alcune parole sulla confessione e sui confessori.
Ricorderò soltanto ciò che ho sperimentato e vissuto nella mia anima.
Ci sono tre cose per cui l'anima non ricava profitto dalla confessione in quei momenti eccezionali (tenebre dell'anima).
La prima è che il confessore conosce poco le vie straordinarie e mostra meraviglia se un'anima gli svela i grandi misteri che Dio compie nell'anima. Questa sua meraviglia già mette in allarme un'anima delicata: essa nota che il confessore è indeciso nell'esprimere il suo parere e non si rassicura, ma ha ancora più dubbi dopo la confessione di quanti ne avesse prima, poiché essa sente che il confessore la tranquillizza ma lui stesso non è sicuro.
Oppure, cosa che mi è capitata, il confessore, non riuscendo a penetrare alcuni misteri di un'anima, le rifiuta la confessione, mostra un certo timore all'avvicinarsi di quell'anima alla grata. Come può un'anima in tale stato attingere tranquillità nel confessionale, dato che essa è così sensibile ad ogni parola del sacerdote?

lunedì 26 giugno 2017

Il lascito finale di Suor Faustina

Le ultime parole contenute nel Diario di Suor Faustina, sono il suo particolare lascito per noi, un vero invito alla conversione ed alla fiducia in Gesù Misericordioso.
Dal Diario di Suor Faustina:
La Tua grazia, che discende su di me dal Tuo Cuore misericordioso, mi fortifichi per la lotta e le sofferenze, in modo che Ti rimanga fedele. E benché io sia tutta miseria, non ho paura di Te, poiché conosco bene la Tua Misericordia. Nulla potrà allontanarmi da Te, o Dio, poiché tutto è più piccolo delle conoscenze che ho di Te, lo vedo chiaramente.
Qui termina il sesto ed ultimo quaderno delle annotazioni di suor Faustina Kowalska, religiosa professa con voti perpetui della Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia.

giovedì 22 giugno 2017

Nella paura si desti in me la fiducia nella Tua Misericordia

Quando la mia natura umana è colta da paura, subito si desta in me la mia fiducia nell'infinita misericordia. Davanti ad essa tutto cede, come cede l'ombra della notte al comparire dei raggi del sole.
La certezza della tua bontà, Gesù, mi convince a guardare con coraggio negli occhi anche la morte. So che nulla mi accadrà, senza che la misericordia divina sia presente. 
Io la celebrerò nel corso della vita e al momento della morte, alla mia risurrezione e per l'eternità. Gesù, ogni giorno la mia anima s'immerge nei raggi della tua misericordia: non conosco istante in cui essa non agisca su di me. 
Della mia vita la tua misericordia è il filo conduttore. 
La mia anima trabocca, Signore, della tua bontà.
Diario di Suor Faustina

domenica 18 giugno 2017

Ti adoro Creatore e Signore nascosto nel Santissimo Sacramento

Preghiera al Santissimo Sacramento.
Diario di Suor Faustina:
Ti adoro Creatore e Signore nascosto nel Santissimo Sacramento. 
Ti adoro per tutte le opere delle Tue mani, nelle quali si rivela tanta sapienza, bontà e Misericordia. 
O Signore, hai seminato tanta bellezza sulla terra ed essa mi parla della Tua bellezza, benché sia soltanto un pallido riflesso di Te, Bellezza inconcepibile. E sebbene Ti sia nascosto e Ti tenga occultato ed abbia nascosto la Tua bellezza, il mio occhio illuminato dalla fede Ti raggiunge e la mia anima riconosce il suo Creatore, suo sommo bene, ed il mio cuore s'immerge totalmente in una preghiera di adorazione.

sabato 17 giugno 2017

Come essere apostoli della Divina Misericordia

Tra le forme di devozione alla Divina Misericordia non possiamo certo dimenticare l'impegno alla diffusione del culto della Misericordia, poiché‚ anche a questa forma sono legate promesse.
Anche questa è una vocazione autentica che trae origine e forza nella grazia di Gesù.
A tutti Gesù promette protezione materna durante l'intera esistenza e "tutte le anime che adoreranno la Mia misericordia e ne diffonderanno il culto (...) queste anime nell'ora della morte non avranno paura. La Mia misericordia le proteggerà in quell'ultima lotta".
A tutti sono dirette dunque due promesse:
  • la prima riguarda la protezione materna in tutta la vita;
  • la seconda riguarda l'ora della morte.

giovedì 1 giugno 2017

Dialogo tra Dio Misericordioso e l'anima peccatrice

Dialogo tra Dio Misericordioso e l'anima peccatrice.
Diario di Suor Faustina.
Gesù: “Anima peccatrice, non aver paura del tuo Salvatore. Io per primo Mi avvicino a te, poiché so che tu da sola non sei capace di innalzarti fino a Me. Non fuggire, figliola, dal Padre tuo. Cerca di parlare a tu per tu col tuo Dio misericordioso, che desidera dirti parole di perdono e colmarti delle Sue grazie. Oh, quanto Mi è cara la tua anima! Ti tengo scritta sulle Mie mani. Sei rimasta incisa nella ferita profonda del Mio Cuore”.

venerdì 26 maggio 2017

La grazia ai sacerdoti che annunciano la Misericordia

«Ai sacerdoti che annunceranno la Mia misericordia, concederò una forza singolare e darò efficacia alle loro parole, commovendo i cuori di coloro ai quali essi si rivolgeranno».
Gesù a Suor Faustina (Diario)


domenica 21 maggio 2017

Gesù ci vuole così!

Oggi ho chiesto al Signore che si degni di istruirmi sulla vita interiore, poiché da sola non sono in grado né di capire né di pensare qualcosa di perfetto.
E il Signore mi ha risposto: “Sono stato il tuo Maestro, lo sono e lo sarò. Fa' in modo che il tuo cuore assomigli al Mio Cuore umile e mite. Non pretendere mai i tuoi diritti. Sopporta con grande serenità e pazienza tutto quello che ti capita. Non difenderti quando ogni vergogna cadrà su di te ingiustamente; lascia che trionfino gli altri. Non smettere di essere buona quando ti accorgi che abusano della tua bontà. Quando sarà necessario ti difenderò Io stesso. Sii riconoscente per la più piccola grazia che ricevi da Me, poiché tale riconoscenza Mi costringe a concederti nuove grazie.”

mercoledì 17 maggio 2017

Amo l'anima che crede nella Mia bontà senza incertezze

Quando una persona, anche disperata, confida in Gesù, è come se consegnasse a Lui, nostro Salvatore e Padre, le chiavi della propria anima, accettando di farsi guidare nelle scelte della vita. Questo è uno dei momenti in cui opera Gesù Misericordioso in noi. Dobbiamo ricercare questi momenti, fidarci completamente di Gesù, affidarci a Lui.
Dal Diario di Suor Faustina:
Non capisco come si possa mancare di fiducia nell'Onnipotente. Con lui tutto è possibile, senza di lui nulla. Egli mi dice molto spesso: «Non mi piace che ti abbandoni a inutili paure. Chi potrà nuocerti, dal momento che tu sei con me? Io amo l'anima che crede nella mia bontà senza incertezze. Posso fidarmi di lei a mia propria volta e le concedo tutto ciò che chiede».