domenica 27 febbraio 2022

L'umanità è molto malata

Di fronte al male che affonda il mondo nelle pieghe del regno del demonio, solo la Misericordia di Gesù può aiutarci a salvarci.
E maggiore è il male, maggiore è la Misericordia che Gesù è disposto ad usare per noi. Ma occorre molta preghiera e molto pentimento.
Gesù, confido in Te!
Dal Diario di Suor Faustina:
O Gesù, fa' che la sorgente della Tua misericordia scaturisca con sempre maggiore abbondanza, perché l'umanità è molto malata e ha più che mai bisogno che Tu intervenga in suo favore. 
Per noi peccatori, Tu sei un mare di misericordia senza sponde e quanto più la nostra miseria è grande, tanto maggiore è il diritto che abbiamo alla Tua misericordia. 
Sei la sorgente che diffonde la felicità su ogni creatura per merito di quest'infinita Tua bontà.

sabato 26 febbraio 2022

L'anima che confida nella Mia Misericordia è la più felice

L'anima che confida nella Mia Misericordia è la più felice, poiché Io stesso ho cura di lei.
Gesù a Suor Faustina
Diario


giovedì 24 febbraio 2022

L'umanità non troverà pace finché non si rivolgerà con fiducia alla Mia Misericordia

Quante volte ci siamo chiesti il perché di tante cose sbagliate nel mondo, di tanto male, di tanta ingiustizia, di tanta miseria, di tante infedeltà, di tanti soprusi...
Quante volte Gesù ci ha dato la Sua risposta con la Sua stessa parola, nel Vangelo...
Eppure troppo pochi sono quelli disposti ad ascoltare Gesù, a fidarsi di Lui. E' il piccolo gregge che ci è stato annunciato.
Tutti gli altri continuano a vivere come se Dio non esistesse, come se Gesù non avesse redento il mondo con il Suo sacrificio, inchiodato ad una croce.
Ed ecco che Gesù, ancora una volta, ci mette in guardia con le bellissime parole di amore che ha rivolto, per noi, a Suor Faustina:

«L'umanità non troverà pace finché non si rivolgerà con fiducia alla Mia Misericordia».

martedì 22 febbraio 2022

Gesù Misericordioso appare a Suor Faustina, 22 febbraio 1931

Il Diario di Suor Faustina, Plock, Polonia 22 Febbraio, 1931.
La sera, stando nella mia cella, vidi il Signore Gesù vestito di una veste bianca: una mano alzata per benedire, mentre l’altra toccava sul petto la veste, che ivi leggermente scostata lasciava uscire due grandi raggi, rosso l’uno e l’altro pallido. Muta tenevo gli occhi fissi sul Signore; l’anima mia era presa da timore, ma anche da gioia grande.
Dopo un istante, Gesù mi disse: Dipingi un’immagine secondo il modello che vedi, con sotto scritto: Gesù, confido in Te.
Desidero che questa immagine venga venerata prima nella vostra cappella, e poi nel mondo intero. Prometto che l’anima, che venererà quest’immagine, non perirà. Prometto pure già su questa terra, ma in particolare nell’ora della morte, la vittoria sui nemici.

(...) Io desidero che vi sia una festa della Misericordia. Voglio che l’immagine, che dipingerai con il pennello, venga solennemente benedetta nella prima domenica dopo Pasqua; questa domenica deve essere la festa della Misericordia. Desidero che i sacerdoti annuncino la Mia grande Misericordia per le anime dei peccatori.

lunedì 21 febbraio 2022

L'accettazione

Qualunque cosa mi mandi la mano del mio Signore, la accetterò con gioia, sottomissione e amore.
Santa Suor Faustina
Diario - Q. III, 1004


sabato 19 febbraio 2022

Nella sofferenza cercare sollievo nella preghiera

Nella sofferenza cercare sollievo nella preghiera.
Diario di Suor Faustina (Q. II, 792)



Come ci parla Gesù

Scrivi che parlo loro con i rimorsi di coscienza, con gli insuccessi e le sofferenze, con le tempeste ed i fulmini; parlo con la voce della Chiesa, e, se rendono vane tutte le Mie grazie, comincio ad adirarMi contro di essi, abbandonandoli a se stessi e dò loro quello che desiderano.
Gesù a Suor Faustina

giovedì 17 febbraio 2022

Anche i cuori di ghiaccio si possono infiammare

Quando leggo queste parole del Diario, so bene quanto esse siano vere, perché io stesso ne ho provato sull'anima la forza e la misericordia. Perciò prego sempre che Gesù mi renda un piccolo strumento della Sua misericordia.
Dal Diario di Suor Faustina:
Il Santissimo Sacramento era solennemente esposto sull'altare. 
All'improvviso, dall'Ostia vidi uscire due raggi uguali a quelli che si trovavano dipinti sull'immagine. 
Suore e allieve stavano inginocchiate in adorazione. I due raggi si riflettevano su ciascuna, ma non su tutte in modo uguale: sopra alcune, essi si delineavano appena. 
Domandai a Gesù che si degnasse di riscaldare con la Sua misericordia le anime tiepide, fredde e indifferenti. 
Sotto l'azione di quei raggi, so che cuori anche di ghiaccio si possono infiammare e possono sgretolarsi come polvere anche se fossero di sasso.

mercoledì 16 febbraio 2022

Anima immersa nella tenebre, non ti disperare, non è ancora tutto perduto

Gesù: «Anima immersa nella tenebre, non ti disperare, non è ancora tutto perduto. Parla col tuo Dio, che è l'amore e la Misericordia in persona».
Diario di Suor Faustina


martedì 15 febbraio 2022

Beato Don Michele Sopocko

La Provvidenza Divina, nella missione affidata alla Santa suor Faustina, designò un ruolo particolare al suo confessore e direttore spirituale - don Michele Sopocko (1888-1975). Durante il periodo in cui suor Faustina soggiornava a Vilna (Vilnius, Lituania), negli anni 1933-1936, questo sacerdote fu per lei un aiuto insostituibile nel discernimento delle visioni ed esperienze interiori. Proprio lui le ordinò di scrivere il suo “Diario”, che è un documento di mistica cattolica di valore eccezionale. In esso è rivelata anche la santità di vita sacerdotale di don Sopocko ed il suo contributo nella realizzazione delle richieste del Signore Gesù.Michele Sopocko nacque il 1 novembre 1888 a Nowosady nei pressi di Vilna (Vilnius, Lituania) in una nobile famiglia di tradizione patriottica. Nonostante le difficili condizioni di vita, i genitori
gli garantirono un’educazione a livello elementare. Il lavoro pesante in campagna, la necessità di lottare sempre per mantenere la famiglia, furono per i membri della famiglia Sopocko una scuola di vita e di carattere.

lunedì 14 febbraio 2022

Preghiera per gli ammalati

Quando una persona che ci è cara vive la dimensione della malattia, capita che ci troviamo ad arrancare e, talvolta, a non sapere che fare per migliorare la condizione degli amati.
Eppure, la preghiera è la forma più potente di carità e di amore perché lascia a Gesù di agire secondo la Sua volontà e secondo il vero e ultimo nostro bene.
Santa Faustina ci aiuta con una preghiera particolare per gli ammalati:
Gesù, il Tuo Sangue
puro e sano
circoli nel mio organismo malato,
ed il Tuo Corpo puro e sano
trasformi il mio corpo malato
e pulsi in me una vita
sana e forte,
se è la Tua Santa Volontà.

Suor Faustina Diario

sabato 12 febbraio 2022

Quanto è dolce lo sguardo di Gesù

Agli occhi di Gesù siamo creature amatissime che devono solo lasciarsi andare al Suo amore, ritornare a Lui. Non c'è peccato che non possa essere perdonato se si è pentiti sinceramente.
Diario di Suor Faustina:
Quanto è dolce 
lo sguardo del mio Signore, 
il Suo occhio 
penetra nella mia anima 
fin negli angoli 
più segreti.


martedì 1 febbraio 2022

O poveri peccatori che flagellate Gesù

Quando medito la passione del Redentore, Lo vedo spesso sotto l'aspetto che ebbe dopo la flagellazione. 
Mi domando da dove possa essere venuta tanta malvagità contro di Lui. Fu il peccato che la produsse. 
O poveri peccatori, come vi incontrerete, nel giorno del giudizio, con questo Gesù che state ora flagellando? 
Vedo il sangue colare verso terra e la carne staccarsi via a brandelli; noto sul dorso ben visibili le Sue ossa scarnificate. Gesù geme sommessamente e respira con affanno. 
Mi conforta il pensiero che, qui, il peccato s'incontra con la misericordia.
Diario di Suor Faustina