sabato 16 ottobre 2021

L'anima che soffre

Oh! quanto sono graditi gl'inni che sgorgano da un'anima che soffre! Tutto il cielo rimane estasiato di fronte ad una tale anima, specialmente quando è provata da Dio. Essa indirizza verso di Lui i suoi nostalgici lamenti. La sua bellezza è grande, perché proviene da Dio. Va attraverso il deserto della vita ferita d'amore divino. Essa tocca la terra con un piede solo.
Diario di Suor Faustina, Q. I - 114



mercoledì 13 ottobre 2021

Signore, abusano spesso della mia bontà

Non bastasse la grande illuminazione di ieri con cui sono stato richiamato alla lettura del Diario dove ho trovato in ciò che ho letto esattamente la risposta a ciò che mi angustiava, ecco oggi un nuovo aiuto. Quanto è buono Gesù! Bada ad ogni nostra esigenza, anche le più piccole e misere, indegne della Sua attenzione.
Quante volte mi è capitato di lamentarmi perché le persone a cui voglio bene sembra che non sappiano o non vogliano ricambiare l'affetto con i metodi che caratterizzano me? Da simili considerazioni in genere si passa velocemente al malumore. Ma ecco che Gesù, parlando a Suor Faustina mi educa, mi guida, mi conduce. Ce la devo fare! 

Il Signore mi ha detto: «Non deve interessarti per niente come si comportano gli altri; tu comportati come ti ordino Io. Devi essere una Mia copia vivente tramite l'amore e la Misericordia».

domenica 10 ottobre 2021

Gesù non si dona ad un'anima ciarliera

A più riprese Suor Faustina ci ha fatto sapere che Gesù non sta volentieri con le persone troppo chiacchierone. Ma c'é una frase del Diario - legata alla regola dell'ordine che la santa voleva avviare - che è davvero forte.
Eccola:
Iddio non si dona ad un'anima ciarliera che come un fuco nell'alveare ronza molto, ma non produce miele. 
Un'anima che chiacchiera molto è vuota nel suo interno. 
Non ha né virtù fondamentali, né intimità con Dio.
Diario di Suor Faustina

sabato 9 ottobre 2021

Il premio più atteso

Le sofferenze di una vita non andranno perdute, ma dovremo avere cura di non sprecarle con rabbia o non accettazione... Gesù ci dice che tutto il dolore provato, accolto e offerto a Lui ci salverà.
Dal Diario di Suor Faustina:
Oggi durante la funzione pasquale, ho visto il Signore Gesù in un grande splendore; si è avvicinato a me e mi ha detto: «Pace a voi, figlioli Miei!» ed ha alzato la mano ed ha benedetto. 
Le piaghe delle mani, dei piedi e del costato non erano cancellate ma risplendenti. 
Poi mi guardò con tanta amabilità ed amore che la mia anima s'immerse totalmente in Lui e mi disse: «Hai preso tanta parte alla Mia Passione, per questo avrai tanta parte alla Mia gloria ed alla Mia gioia».



martedì 5 ottobre 2021

Santa Faustina Kowalska, 5 ottobre

Il 5 ottobre si festeggia Santa Faustina, una santa veramente grande, "l'apostola della Divina Misericordia". Santa Faustina era un'anima semplice e umilissima; una donna di questo mondo che viveva tutta proiettata verso la Vita Eterna, cercando di conquistarla con il sacrificio e la sofferenza offerti per la redenzione e la salvezza dei peccatori.
Il Diario di Suor Faustina, scritto dalla santa per volontà esplicita di Gesù, è tutto un fiorire di esempi edificanti e di intensi e bellissimi dialoghi con Gesù. Ma nel giorno di Santa Faustina, per ricordarla, riporto le seguenti parole di Gesù dove a me pare sia concentrata tutta la grandezza della Divina Misericordia e il mandato di Gesù a Suor Faustina.
Dal Diario di Suor Faustina:
Sono Re di Misericordia.
Con la Mia Misericordia inseguo i peccatori su tutte le loro strade ed il Mio Cuore gioisce quando essi ritornano da Me.
Dimentico le amarezze con le quali hanno abbeverato il Mio Cuore e sono lieto per il loro ritorno.
Dì ai peccatori che li attendo sempre, sto in ascolto del battito del loro cuore per sapere quando batterà per Me.

domenica 3 ottobre 2021

venerdì 1 ottobre 2021

Sarò santa?

Una notte, Suor Faustina sognò Santa Teresa di Lisieux e e con lei ebbe un meraviglioso scambio di battute che è rimasto scritto nel Diario:Desidero annotare un sogno che feci su Santa Teresa del Bambino Gesù. Ero ancora novizia ed avevo certe difficoltà, che non mi riusciva di risolvere. Erano difficoltà interne collegate con difficoltà esterne. Avevo fatto parecchie novene a vari santi, ma la situazione diveniva sempre più pesante. Le mie sofferenze per questa ragione erano talmente grandi, che non sapevo più come continuare a vivere, ma improvvisamente mi venne l’idea di pregare Santa Teresa del Bambino Gesù. Cominciai la novena a questa santa, poiché prima di entrare in congregazione avevo molta devozione per lei. Adesso l’avevo un po’ trascurata, ma trovandomi in questa necessità, di nuovo cominciai a pregarla con grande fervore.

mercoledì 29 settembre 2021

Guai ad aggiungere sofferenze agli altri, poiché questo non piace al Signore

Quando un'anima ha il calice pieno fino all'orlo, talvolta proprio la goccia che gettiamo noi nel suo calice sarà esattamente quel di più, che farà traboccare il calice dell'amarezza.
E chi risponde per quell'anima?
Guardiamoci bene dall'aggiungere sofferenze agli altri, poiché questo non piace al Signore.
Se le suore oppure i superiori sapessero o supponessero che una certa anima sta attraversando tali prove e, ciò nonostante, da parte loro le aggiungessero altre sofferenze, peccherebbero mortalmente e Dio stesso rivendicherebbe quell'anima.

martedì 28 settembre 2021

L'Arcangelo Michele appare a Suor Faustina

Nel giorno di San Michele Arcangelo vidi questo Condottiero accanto a me, che mi disse queste parole:
"Il Signore mi ha raccomandato di avere una cura particolare di te. Sappi che sei odiata dal male, ma non temere. Chi è come Dio?" 
E scomparve.
Io però sento la sua presenza ed il suo aiuto.
Diario di Suor Faustina

sabato 25 settembre 2021

La misericordia che si fa amore

Parla Gesù:
«Figlia mia, se Mi servo di te per chiedere agli uomini il culto della Mia misericordia, da parte tua devi essere la prima a riporre in essa ogni fiducia. Da te voglio opere di misericordia che derivino dall'amore che Mi porti. Sempre e dovunque devi essere misericordiosa senza mai tentare di esimerti, presentare scuse o giustificazioni. Attua la tua misericordia nell'agire per gli altri, nel parlare con loro, nel rivolgerti con la preghiera a Dio in loro favore. La tua misericordia verso il prossimo è la prova inconfutabile dell'amore che Mi porti. È in questo modo che l'anima glorifica la Mia misericordia e le tributa il culto che Io domando».
Diario di Suor Faustina