mercoledì 21 agosto 2019

Gesù Misericordioso provvede anche alle nostre più minuscole esigenze

Gesù Misericordioso provvede ad ogni minima nostra esigenza, persino a quelle di cui verrebbe un po' da vergognarsi, di quelle che non ci sogneremmo mai di chiedere a Gesù. Eppure, per le anime amate che Lo amano, Gesù è incredibilmente premuroso e ci fa capire di parlarGli anche delle cose più minute.
Leggiamo insieme questo brano, anche se è un po' più lunghetto di quelli che propongo di solito.
Dal Diario di Suor Faustina (20 aprile 1938):
Partenza per Prsdnik.
Ero molto mortificata perché avrei dovuto stare nella corsia comune, dove sarei stata esposta a vari inconvenienti. Se si fosse trattato di una settimana o due, ma per un periodo così lungo, due mesi e forse più... 
La sera andai dal Signore Gesù per un lungo colloquio. Quando vidi Gesù, Gli aprii il mio cuore e Gli esposi tutte le difficoltà, le mie apprensioni ed i miei timori. Gesù mi ascoltò con amore, poi disse: «Sta' tranquilla, bambina Mia, Io sono con te. Parti con la massima serenità. È tutto pronto, ho ordinato nel modo che Mi è proprio di approntare per te una stanzetta separata».

martedì 20 agosto 2019

Quanti sacrifici mi è costata quell'anima!

Ancora una grazia di Gesù per me. Mentre mi trovavo in una situazione vacillante in merito al da farsi per una cara persona, dopo alcuni giorni di interruzione della lettura del Diario di Suor Faustina, ecco ieri la dolce carezza di Gesù nelle parole di Santa Suor Faustina.
Grazie Gesù!
Dal Diario di Suor Faustina:
Oggi è venuta da me una mia sorella carnale. 
Quando mi ha esposto le sue intenzioni, sono rimasta di stucco. E mai possibile? È una cara e bella anima di fronte a Dio, ma un fitto buio è sceso su di lei e non sapeva come cavarsela. Vedeva nero ovunque. 
Il buon Dio l'ha affidata a me. Per due settimane ho potuto lavorare su di lei. 
Ma quanti sacrifici mi è costata quell'anima, Dio solo lo sa. 

lunedì 19 agosto 2019

Alle anime superbe toglie tutto

Figlia Mia, sappi che alle anime superbe non concedo le Mie grazie, ma tolgo anche quelle che ho concesso.
Gesù a Suor Faustina 
Diario



Nessuna preghiera va perduta

Nessuna preghiera va perduta. Anche quando - nel nostro sconforto - le preghiere elevate per le specifiche necessità delle persone a noi care paiono non raggiungere il cuore di Gesù...
Dal Diario di Suor Faustina:
Una volta che entrai in cappella per cinque minuti di adorazione e pregai per una certa persona, compresi che non sempre Dio accerta le nostre preghiere per quelle anime per le quali noi preghiamo, ma le destina per altre anime e non portiamo loro sollievo nelle pene che soffrono nel fuoco del purgatorio. 
La nostra preghiera però non va perduta.

sabato 17 agosto 2019

O umiltà, fiore stupendo

O umiltà, fiore stupendo sono poche le anime che ti possiedono!
Forse perché sei così bella e, al tempo stesso, tanto difficile da conquistare? 
Dell'umiltà Dio si rallegra. 
Sopra un'anima umile, egli apre i cieli e fa scendere un mare di grazia. 
A un'anima così Dio non rifiuta nulla. 
In tal modo essa diventa onnipotente e influisce sulla sorte del mondo intero. 
Più essa si umilia, più Dio si china su di lei, la copre della sua grazia, l'accompagna in tutti i momenti della vita. 
O umiltà, getta le tue radici nel mio essere.
Diario di Suor Faustina

venerdì 16 agosto 2019

L'ostacolo più grande alla santità è lo scoraggiamento

Sappi, bambina mia, che l'ostacolo più grande alla santità è lo scoraggiamento e l'inquietudine ingiustificata, che ti toglie la possibilità di esercitarti nella virtù.
Gesù a Suor Faustina, Diario (Q. V, 1488)


giovedì 15 agosto 2019

Maria assumpta est!

Dal Diario di Suor Faustina:
Durante la meditazione, la presenza di Dio è penetrata vivamente in me ed ho conosciuto la gioia della Vergine al momento della Sua Assun­zione in cielo. 

Sono rimasta sola con la Ma­donna, la quale mi ha istruita circa la volontà di Dio, come applicarla nella vita, sottomettendomi to­talmente ai Suoi santissimi decreti. 
Mi disse: «La vera grandezza dell'anima consiste nell'amare Dio e nell'umiliarsi alla Sua presenza, nel dimenti­care totalmente se stessi e nel considerarsi un nulla, poiché il Signore è grande, ma si compiace soltanto degli umili, ai superbi resiste sempre».

mercoledì 14 agosto 2019

Dialogo fra Dio Misericordioso e l'anima che soffre

Questo dialogo, avvenuto tra Gesù e Suor Faustina, è quello che mi riguarda più da vicino... Lo lascio alla vostra lettura, ricordando che l'anima che soffre è la più vicina al cuore di Dio.
Dal Diario di Suor Faustina:
- Gesù: «O anima, ti vedo tanto sofferente, vedo che non hai nemmeno le forze per parlare con Me. Ecco che ti parlerò Io, o anima. Anche se le tue sofferenze fossero le più grandi, non perdere la serenità dello spirito e non lasciarti vincere dallo sconforto. Però dimmi, bambina Mia, chi ha osato ferire il tuo cuore? RaccontaMi tutto, raccontaMi tutto, sii sincera nel trattare con Me. SvelaMi tutte le ferite del tuo cuore, Io le guarirò e la tua sofferenza diverrà la fonte della tua santificazione». 
- L'anima: «Signore, le mie sofferenze sono così grandi, diverse e durano da così lungo tempo, che lo sconforto si è impadronito di me». 
- Gesù: «Bambina Mia, non bisogna lasciarsi prendere dallo sconforto. So che confidi in Me illimitatamente, so che conosci la Mia bontà e Misericordia, perciò potremmo parlare dettagliatamente di tutto ciò che ti pesa maggiormente sul cuore». 
- L'anima: «Sono tante e diverse le cose che ho, che non sodi che cosa parlare prima e come dire tutto questo». 

lunedì 12 agosto 2019

Anime per le quali Gesù non può far nulla

Oggi ho parlato col Signore, il quale mi ha detto: “Ci sono delle anime per le quali non posso far nulla; sono le anime che spiano continuamente le altre e non sanno quello che avviene nel loro proprio intimo. Parlano in continuazione delle altre, anche durante il silenzio rigoroso, che è destinato a parlare con Me. Povere anime, che non sentono le Mie parole, restano vuote nel loro intimo, non Mi cercano all'interno del proprio cuore, ma nei pettegolezzi, dove Io non ci sono mai. Sentono il loro vuoto, ma non riconoscono la propria colpa e le anime nelle quali Io regno totalmente costituiscono per loro un continuo rimorso di coscienza. Esse invece di correggersi, hanno il cuore che si gonfia d'invidia, ma se non si ravvedono, affondano di più. Il loro cuore fino ad allora invidioso, comincia a coltivare l’odio. E sono già vicine al precipizio. Invidiano i Miei doni alle altre anime, ma esse stesse non sanno e non vogliono accettarli”.

domenica 11 agosto 2019

O benignissimo Signore

O benignissimo Signore,
quanto sei misericordioso, dato che giudichi ciascuno secondo la sua coscienza e conoscenza e non secondo le chiacchiere degli uomini.
Diario di Suor Faustina
(Q. V, 1456)