sabato 14 dicembre 2019

Grazie, o Signore, per la santa confessione

Ogni giorno di ritardo dalla confessione cresce la sensazione che l'eterno nemico mi abbia accompagnato lontano da Gesù attraverso i peccati, piccoli e grandi, ispirati da lui stesso che non si rassegna. Ma non è una sensazione, è la realtà.
Quando arriva l'assoluzione, l'anima piange di gioia.
Dal Diario di Suor Faustina:
Grazie, o Signore, per la santa confessione,
Per questa sorgente di grande, inesauribile Misericordia,
Per questa fonte inconcepibile di grazie,
In cui le anime macchiate dal peccato tornano candide.


Suor Faustina

sabato 7 dicembre 2019

La novena delle mille Ave Maria

Con grande fervore mi sono preparata a celebrare la festa dell'Immacolata Concezione della Madre di Dio. Ho vigilato maggiormente sul raccoglimento dello spirito ed ho meditato su questo Suo privilegio esclusivo. Per questo il mio cuore si è immerso tutto in Lei, ringraziando Iddio per aver concesso a Maria questo grande privilegio.
Non mi sono preparata soltanto con la novena comune, che fa assieme tutta la comunità, ma mi sono impegnata anche personalmente per salutarLa mille volte al giorno, recitando ogni giorno per nove giorni mille Ave Maria in Suo onore.
È già la terza volta che faccio una novena del genere alla Madonna, quella che consiste nella recita di mille Ave Maria al giorno, cioè novemila Ave Maria per tutta la novena.

venerdì 6 dicembre 2019

La bellezza dell'obbedienza

Come è bello vivere nell'obbedienza, vivere nella consapevolezza che tutto quello che faccio è gradito al Signore.
Diario di Suor Faustina


giovedì 14 novembre 2019

L'umiltà è soltanto verità

Non striscio mai davanti a nessuno. Non sopporto le adulazioni, e l'umiltà è solo verità; nella vera umiltà non c'è servilismo.
Benché mi consideri la più piccola di tutto il convento, d'altra parte sono lieta della dignità di sposa di Gesù... Poco importa se qualche volta sento dire che sono superba, poiché so bene che i giudizi degli uomini non riescono a scorgere i motivi delle azioni. 
Quando all'inizio della mia vita religiosa, subito dopo il noviziato, cominciai ad esercitarmi in modo particolare nell'umiltà, non mi bastavano le sole umiliazioni che Dio mi mandava, ma le cercavo io stessa e in un fervore esagerato mi mostravo talvolta ai superiori quale non ero in realtà e non avevo neppure un'idea di tali miserie. 
Dopo poco però Gesù mi fece conoscere che l'umiltà è soltanto verità. 
Da quel momento mutai il mio punto di vista seguendo fedelmente la luce di Gesù. 
Compresi che se un'anima sta con Gesù, Egli non le permette di sbagliare.

martedì 5 novembre 2019

La speranza è nella misericordia

I più grandi peccatori
pongano la loro speranza
nella Mia Misericordia.
Gesù a Suor Faustina
Diario

domenica 27 ottobre 2019

Preparazione alla Santa Comunione

Oggi la mia anima si prepara alla santa Comunione come ad un banchetto nuziale, nel quale tutti i commensali risplendono di una bellezza indicibile. Anch'io sono invitata a questo banchetto, ma non vedo in me quella bellezza, bensì un abisso di miseria. E siccome non mi sento degna di sedermi a quella tavola, m'infilerò sotto la tavola ai piedi di Gesù e mendicherò almeno le briciole che cadono sotto la tavola. Dato che conosco la Tua Misericordia, per questo mi accosto a Te, o Gesù, poiché verrà a mancare la mia miseria prima che si esaurisca la pietà del Tuo Cuore. Perciò in questo giorno fomenterò in me la fiducia nella Divina Misericordia.


sabato 26 ottobre 2019

Abusano spesso della mia bontà

«Ma, Signore, abusano spesso della mia bontà». 
«Non importa, figlia Mia, non te ne curare, tu sii sempre misericordiosa con tutti e specialmente con i peccatori».
Diario di Suor Faustina

martedì 24 settembre 2019

Oh poveri peccatori

Quando medito la passione del Redentore, lo vedo spesso sotto l'aspetto che ebbe dopo la flagellazione.
Mi domando da dove possa essere venuta tanta malvagità contro di Lui. Fu il peccato che la produsse.
O poveri peccatori, come vi incontrerete, nel giorno del giudizio, con questo Gesù che state ora flagellando?
Vedo il sangue colare verso terra e la carne staccarsi via a brandelli; noto sul dorso ben visibili le Sue ossa scarnificate.
Gesù geme sommessamente e respira con affanno.
Mi conforta il pensiero che, qui, il peccato s'incontra con la misericordia.
Diario di Suor Faustina

mercoledì 11 settembre 2019

La conoscenza di Dio ci rende liberi da tutto

I dispiaceri di ogni giorno mi travolgono spesso. Come pure mi travolgono e mi tormentano le delusioni e le amarezze. La stessa sofferenza mi viene dalle aspettative tradite e dalle disillusioni.
Ma Gesù... Gesù non mi tradisce mai. Da Gesù può arrivare solo l'amore e non quello magari sconosciuto e descritto nelle parole, ma quello tangibile che ci avvolge ogni volta che chiamo Gesù con forza e vero amore, quando entro in vera unità con Lui. Ed ecco che leggere Suor Faustina, ancora una volta, è di grandissimo conforto.
Diario di Suor Faustina:
La conoscenza di Dio mi rende libera e assolutamente indipendente da ogni cosa. Qualunque avvenimento ormai viene a trovarsi sotto i miei piedi, dal momento che il mio sguardo è fisso in Dio. Quando considero la tua grandezza ed il tuo fascino, Signore, si scatena in me tutta la gioia. La sapienza vera è amare Dio; ogni grandezza e ogni beltà si trova in lui. Fuori di lui non conosco nulla che possa dirsi grande e bello. O sapienti del mondo, o grandi intelligenze, riconoscete che la vera grandezza è amare Dio. È sorprendente che vi siano uomini, i quali ingannano se stessi dicendo che non esiste eternità!

domenica 8 settembre 2019

Inconcepibile è la felicità del paradiso

Il solo pensiero di quel che aspetta le anime che sapranno conquistare il Paradiso dovrebbe essere bastante a reggere l'impatto con la durissima realtà di ogni giorno, specialmente nei tempi che viviamo.
Tutto passa, anche se il tempo della vita, quando tocca il dolore, sembra dilatarsi all'infinito. E tutto assume un contorno che acquista un senso alla luce del Paradiso.
Leggiamo insieme una breve descrizione scritta da Santa Faustina nel suo Diario:
Inconcepibile è la felicità del paradiso. Non la potrei descrivere neppure approssimativamente. Le anime sono penetrate dalla divinità e ne vivono, passando da uno splendore all'altro di una luce che non cambia mai, senza per altro essere mai monotona. È una luce che sempre si rinnova, ma non subisce mutamenti. O Trinità divina, fatti conoscere alle anime!

giovedì 5 settembre 2019

Mite e umile di cuore

In tantissimi ricordi di Santa Suor Faustina emerge chiaramente a quale modello Gesù desidera che noi ci ispiriamo... Lui stesso o la Madonna. In entrambi i casi, ciò che Gesù e la Madonna ci segnalano è l'importanza del vivere con un cuore mite e umile.
Gesù a Santa Faustina (Diario):
Specchiati su di Me e vivi secondo questo modello; desidero che tu penetri più a fondo nel Mio spirito e tenga presente che sono mite ed umile di cuore.

domenica 1 settembre 2019

Il mare di misericordia

Tu sei un mare sconfinato di misericordia per noi peccatori e maggiore è la nostra miseria, maggiore è il diritto che abbiamo alla Tua misericordia.
Diario di Suor Faustina


lunedì 26 agosto 2019

La bontà del Signore che ci ascolta

Incoraggiata dalla bontà del Signore,
chino il mio capo sul Suo petto e Gli parlo di tutto.
Dapprima Gli parlo di ciò che non direi mai a nessuna creatura.
Diario di Suor Faustina


venerdì 16 agosto 2019

L'ostacolo più grande alla santità è lo scoraggiamento

Sappi, bambina mia, che l'ostacolo più grande alla santità è lo scoraggiamento e l'inquietudine ingiustificata, che ti toglie la possibilità di esercitarti nella virtù.
Gesù a Suor Faustina, Diario (Q. V, 1488)


lunedì 12 agosto 2019

Anime per le quali Gesù non può far nulla

Oggi ho parlato col Signore, il quale mi ha detto: “Ci sono delle anime per le quali non posso far nulla; sono le anime che spiano continuamente le altre e non sanno quello che avviene nel loro proprio intimo. Parlano in continuazione delle altre, anche durante il silenzio rigoroso, che è destinato a parlare con Me. Povere anime, che non sentono le Mie parole, restano vuote nel loro intimo, non Mi cercano all'interno del proprio cuore, ma nei pettegolezzi, dove Io non ci sono mai. Sentono il loro vuoto, ma non riconoscono la propria colpa e le anime nelle quali Io regno totalmente costituiscono per loro un continuo rimorso di coscienza. Esse invece di correggersi, hanno il cuore che si gonfia d'invidia, ma se non si ravvedono, affondano di più. Il loro cuore fino ad allora invidioso, comincia a coltivare l’odio. E sono già vicine al precipizio. Invidiano i Miei doni alle altre anime, ma esse stesse non sanno e non vogliono accettarli”.

venerdì 9 agosto 2019

Un Cuore compassionevole e pieno di misericordia

O mio Gesù, ognuno dei tuoi santi rispecchia in sé una delle tue virtù; io desidero rispecchiare il Tuo Cuore compassionevole e pieno di misericordia, voglio glorificarlo. La Tua misericordia, o Gesù, sia impressa sul mio cuore e sulla mia anima come un sigillo e ciò sarà il mio segno distintivo in questa e nell'altra vita.
Diario di Suor Faustina
Q. IV,7


giovedì 8 agosto 2019

La fede ci mostra il volto di Gesù

Oggi adorazione notturna.
Non ho potuto parteciparvi a causa della mia debole salute, tuttavia prima di addormentarmi mi sono unita alle suore che erano in adorazione. 
In un'ora fra le quattro e le cinque sono stata svegliata all'improvviso, ho udito una voce che m'invitava ad unirmi alle persone che erano in adorazione in quel momento. Ho conosciuto che fra le adoratrici c'era un'anima che pregava per me. 
Quando mi sono immersa nella preghiera sono stata trasportata in ispirito nella cappella ed ho visto Gesù esposto nell'ostensorio. Invece dell'ostensorio ho visto il Volto adorabile del Signore. 
Ed il Signore mi ha detto: «Quello che tu vedi nella realtà, queste anime lo vedono per mezzo della fede. Oh, quanto Mi è gradita la loro grande fede!

martedì 6 agosto 2019

Compresi che il Signore parlava per mezzo suo...

In una recente confessione per la quale avevo pregato affinché fosse buona, dopo aver parlato di alcuni eventi particolari, il sacerdote si è fermato, mi ha guardato e mi ha detto: "Gesù mi ordina di dirti che è contento di te." Gesù ci parla nel confessionale.
Dal Diario di Suor Faustina ci arrivano preziose conferme.
22 novembre 1936. Oggi durante la santa confessione Gesù mi ha parlato per bocca di un certo sacerdote.
Quel sacerdote non conosceva la mia anima ed io mi sono accusata solo dei peccati. Egli tuttavia mi ha detto queste parole:
«Adempi fedelmente tutto quello che Gesù vuole da te, nonostante le difficoltà. Sappi che, se gli uomini dovessero anche adirarsi contro di te, Gesù non si adira e non si adirerà mai contro di te. Non badare ad alcuna considerazione umana». 
Sulle prime mi stupii di questo insegnamento, ma poi compresi che il Signore parlava per mezzo suo, mentre lui si rendeva ben poco conto della questione.
O sacro mistero, quali grandi tesori racchiudi in te! O fede santa, segnale nel mio cammino!

sabato 3 agosto 2019

Preghiamo per le anime del Purgatorio

Il Signore mi ha detto: «Entra spesso in purgatorio, poiché là hanno bisogno di te».
O mio Gesù, comprendo il significato di queste parole che mi rivolgi, ma permettimi prima di entrare nel tesoro della Tua Misericordia.
Diario di Suor Faustina, 26 maggio 1938


venerdì 2 agosto 2019

A Gesù piace intrattenersi con i piccoli

Vigilia di Natale 1937:
Quando cominciammo a scambiarci l'oplatek, regnò un sincero, reciproco affetto.
La Madre Superiora mi fece gli auguri con queste parole: «Sorella, le opere di Dio vanno adagio, perciò non abbia fretta». 
In genere tutte le suore con grande affetto mi augurarono sinceramente quello che desideravo maggiormente. M'accorsi che quesri auguri provenivano veramente dal cuore, ad eccezione di una suora che, sotto i suoi auguri, nascondeva la malignità. La cosa però non mi fece soffrire molto, poiché avevo l'anima inebriata di Dio, ma m'illuminò sul perché Iddio si comunicasse così poco a quell'anima e conobbi che essa cercava sempre se stessa, perfino nelle cose sante. 
Oh, quanto è buono il Signore, che non mi permette di andare fuori strada e so che mi custodirà gelosamente, ma solo fino a quando resterò piccola, poiché a Lui, Sovrano eccelso, piace intrattenersi coi piccoli, mentre i grandi li osserva da lontano e li contrasta.
Diario di Suor Faustina

sabato 20 luglio 2019

Ad un anima umile viene dato con molta generosità

Stai attenta a non perdere nessuna delle occasioni che ti darà la Mia Provvidenza per santificarti. Se non riuscissi ad approfittare di una determinata opportunità, non perdere la calma, ma umiliati profondamente davanti a Me e con grande fiducia immergiti tutta nella Mia Misericordia e in questo modo acquisterai più di quello che hai perduto, poiché ad un anima umile viene dato con molta generosità più di quanto essa stessa chieda.
Gesù a Suor Faustina, Diario


sabato 13 luglio 2019

Gesù può darci tutto

23 giugno 1937. Mentre pregavo davanti al Santissimo Sacramento, improvvisamente le mie sofferenze fisiche scomparvero ed udli nell'anima una voce: 
«Vedi che in un attimo Posso darti tutto. Io non sono vincolato da nessuna legge».
Diario di Suor Faustina




martedì 9 luglio 2019

Il mio cuore è pieno di miseria, il Tuo cuore trabocca di misericordia

Gesù, che Ti sei degnato d'unire il mio cuore pieno di miseria al Tuo cuore che trabocca di misericordia, è proprio attraverso questo Tuo stesso cuore che io adoro Dio e Lo chiamo «Padre nostro».
O Dio, ricco di misericordia, diffondi questa Tua misericordia su tutto il mondo che hai creato e il culto verso questo Tuo divino attributo salga come una lode perenne fino a Te.
Dio eterno, ardentemente desidero adorare la Tua misericordia, che è il massimo di tutti i Tuoi attributi.
Vedo la mia incapacità e non pretendo di uguagliare gli abitatori del Tuo paradiso, ma anch'io quaggiù ho ricevuto da Te un modo di dare all'infinita Tua misericordia quel culto che le devo e che, grazie ad essa, mi eleva fino a Te.

sabato 6 luglio 2019

L'anima che ha fiducia in Gesù, ottiene

Più un'anima ha fiducia, più ottiene. Sono di grande conforto per Me le anime che hanno una fiducia illimitata, e su tali anime riverso tutti i tesori delle Mie grazie. 
Sono contento quando chiedono molto, poiché è Mio desiderio dare molto anzi moltissimo.
L'anima che confida nella Mia Misericordia è la più felice, poiché Io stesso ho cura di lei.
Nessun'anima, che ha invocato la Mia Misericordia, è rimasta delusa né confusa. Ho una predilezione particolare per l'anima che ha fiducia nella Mia Bontà.
Diario di Suor Faustina

lunedì 1 luglio 2019

Il diavolo non conosce l’obbedienza

Satana si può nascondere anche sotto il manto dell'umiltà, ma non è capace di indossare il manto dell'ubbidienza, ed è qui che si rivela tutto il suo traffico.
Diario di Suor Faustina


domenica 30 giugno 2019

Sopportare chi ci procura molestie

O mio Gesù, quanto è difficile sopportare sofferenze di questo genere! Quando qualcuno maldisposto verso di noi, ci procura qualche molestia, a me dispiace di meno. Ma non riesco a sopportare che qualcuno mi mostri la sua benevolenza e poi ad ogni passo mi metta i bastoni fra le ruote. Che grande forza di volontà occorre per amare un'anima del genere per amor di Dio! Talvolta si deve giungere fino all'eroismo per amare una tale anima, come comanda Iddio. Se si avessero rari contatti con quella persona, la cosa si sopporterebbe meglio, ma quando si vive assieme e si sperimenta ciò ad ogni passo, occorre un grande sforzo.

sabato 29 giugno 2019

Recita continuamente la Coroncina

Recita continuamente la Coroncina che ti ho insegnato. Chiunque la reciterà, otterrà tanta Misericordia nell’ora della morte. I sacerdoti la consiglieranno ai peccatori come ultima tavola di salvezza; anche se si trattasse del peccatore più incallito se recita questa Coroncina una volta sola, otterrà la grazia dalla mia infinita Misericordia.
Gesù a Suor Faustina, Diario di Suor Faustina

mercoledì 19 giugno 2019

Un libro spalancato davanti alla nostra anima: la Passione

Gesù, Ti ringrazio per il libro che spalanchi davanti agli occhi dell'anima mia.
Questo libro è la Tua passione sostenuta per amor mio.
Da essa apprendo come si ama Dio e come si amano le anime. 
Il mio più grande desiderio è che tutte Ti conoscano, sappiano che sei la loro felicità eterna; credano nella Tua bontà e glorifichino la Tua misericordia.
Suor Faustina
Diario

sabato 1 giugno 2019

Le prove sono la via per la formazione dell'anima

Trovo sempre luce e forza d'animo nella preghiera. 
Vi sono talvolta, però, momenti tanto difficili e penosi per me, che talvolta mi domando come ciò possa accadere in una casa religiosa. 
Sono convinta che Dio permetta talvolta cose strane unicamente con lo scopo di far giungere un'anima a una migliore formazione. 
A questo devono servire le contraddizioni della vita.
O vita grigia e piena di accadimenti incomprensibili in cui esercito la pazienza per ricavarne l'esperienza, pur imparando ogni giorno qualche cosa, m'accorgo di saper sempre troppo poco. 
Non mi scoraggio; ringrazio Dio, piuttosto, di costringermi a conoscere me stessa.
Diario di Suor Faustina

giovedì 30 maggio 2019

Sperimentavo spesso sul mio corpo la Passione del Signore

Gesù amatissimo, quanto hai sofferto per noi!
Noi non possiamo nemmeno immaginare il carico di dolore che hai preso su di Te per sollevarci dal peccato. E quanto ci lamentiamo delle più piccole sofferenze e persino delle più piccole contrarietà.
Quanto siamo lontani dalla santità di Suor Faustina che seppe accogliere una parte delle Tue sofferenze per implorare la Tua Misericordia salvifica per i peccatori del mondo intero.
Diario di Suor Faustina:
Sperimentavo spesso sul mio corpo la Passione del Signore, sebbene ciò non fosse visibile all'esterno; di questo sono contenta, poiché Gesù vuole così. 
Ma questo durò per un breve periodo. 
Quelle sofferenze accesero nella mia anima il fuoco dell'amore per Iddio e per le anime immortali. 
L'amore sopporterà tutto; l'amore andrà oltre la morte; l'amore non teme niente.


martedì 28 maggio 2019

Io prendo in prestito la loro bocca per parlare a te

Gesù ci parla attraverso i sacerdoti in confessione o nella direzione spirituale.
Dal Diario di Suor Faustina:
Questa sera il Signore mi ha detto: «Affidati completamente a Me nell'ora della morte e io ti presenterò al Padre Mio come Mia sposa. Adesso ti raccomando di unire ai Miei meriti le tue azioni anche le più piccole ed allora il Padre Mio le guarderà con amore come se fossero Mie. Non cambiare l'esame particolare che ti ho dato tramite Padre Andrasz, quello cioè di unirti continuamente a Me; questo è quanto oggi esigo chiaramente da te. Sii come una bambina di fronte ai Miei rappresentanti, poiché Io prendo in prestito la loro bocca per parlare a te, in modo che tu non abbia dubbi di alcun genere».


lunedì 27 maggio 2019

O Giglio più bello

O Maria, o Vergine,
o Giglio più bello,
il Tuo cuore
è stato il primo tabernacolo
per Gesù e sulla terra.
Diario di Suor Faustina
Q. I, 161


giovedì 23 maggio 2019

Ai piedi del Signore

Ai piedi del Signore
cercherò luce,
conforto e forza.
Diario di Suor Faustina
Q. I, 224


martedì 21 maggio 2019

All'improvviso vidi Gesù Crocifisso

All'improvviso vidi Gesù Crocifisso, che mi disse: «Cerca la forza e la luce nella mia Passione».
Terminata la confessione, meditai la tremenda Passione di Gesù è passato che soffrivo era nulla a confronto della Passione del Salvatore e ogni altra più imperfezione era stata la causa di quella tremenda Passione.
La mia anima è presa da un grande pentimento e solo dopo che è nel mare sconfinato della Misericordia di Dio.


lunedì 20 maggio 2019

Affidarsi in tutto a Dio

Oh! Quanto è bene
affidarsi in tutto a Dio
e permettere a Dio
di agire pienamente
nella nostra anima.
Diario di Suor Faustina, Q. I, 134


sabato 18 maggio 2019

Scudo e difesa dei deboli cuori

O Maria,
Vergine Immacolata,
puro cristallo per il mio cuore,
Tu sei la mia forza,
o àncora potente,
Tu sei lo scudo e la difesa
dei deboli cuori.
Diario di Suor Faustina
Q. I, 161


L'amore per la Santa Comunione

In questi tempi in cui tutto sembra a volte farsi confuso sull'importanza dell'Eucaristia e della necessità di ricercare Gesù in essa con l'anima mondata dai peccati con la confessione, ecco che Gesù stesso ci offre le direttrici giuste e lo fa con parole semplici che non lasciano adito a dubbi.
Diario di Suor Faustina:
Una volta avevo un gran desiderio di accostarmi alla Santa Comunione, ma avevo un certo dubbio e non mi accostai.
Per questo motivo soffrii tremendamente. 
Mi sembrava che il cuore mi si spezzasse dal dolore. Quando mi dedicai ai miei impegni col cuore pieno d'amarezza, Gesù apparve improvvisamente accanto a me e mi disse: «Figlia Mia, non tralasciare la S. Comunione, se non quando sei ben consapevole di essere caduta gravemente. All'infuori di ciò non ti trattenga alcun dubbio dall'unirti a Me nel Mio mistero d'amore. I tuoi piccoli difetti spariranno nel Mio amore, come una pagliuzza gettata in un grande incendio. Sappi questo, che Mi rattristi molto quando ometti di riceverMi nella S. Comunione».


mercoledì 15 maggio 2019

Due immagini?

Nel 1943, dieci anni dopo la realizzazione della prima immagine di Gesù Misericordioso a Vilnius (Lituania) e cinque anni dopo la morte di Suor Faustina a Cracovia (Polonia), il pittore Adolf Hyla si presentò a Cracovia Lagiewniki.
Parlò con le suore della Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia svelando il suo desiderio di dipingere un quadro. Voleva fare un dono per la cappella della congregazione, offrendolo come ex-voto di ringraziamento a nome di tutta la sua famiglia salvata dalla guerra.
Le Suore gli proposero di dipingere un’immagine di Gesù Misericordioso. Come modello presentarono all’artista una riproduzione della prima immagine dipinta da Kazimirowski con la partecipazione di Suor Faustina. Allegarono anche la descrizione dell’immagine contenuta nel diario di Suor Faustina.

lunedì 13 maggio 2019

Maria è la mia Maestra

Maria è la mia Maestra,
che m'insegna sempre
come vivere per Iddio.
O Maria, il mio spirito
s'illumina nella Tua mitezza
e umiltà.
Diario di Suor Faustina, Q. II, 620


sabato 11 maggio 2019

Fortifica la mia anima, Madre della Grazia

Fortifica la mia anima,
in modo che il dolore non la spezzi.
O Madre della Grazia, 
insegnami a vivere con Dio.
Diario di Suor Faustina, Q. I, 315


giovedì 9 maggio 2019

Dio sopra ogni cosa

Sebbene mi occupi di tante cose e mi stia a cuore, Signore, l'opera che mi hai affidato; sebbene desideri la salvezza delle anime e mi addolori ogni loro caduta nel peccato; per quanto pianga su tutte le persecuzioni che soffrono i tuoi fedeli, provo tuttavia dentro di me una grande pace che né i trionfi, e nemmeno le sconfitte, possono scuotere, perché tu sei per me al di sopra di ogni cosa.
Signore mio e mio Dio, fa che avvenga altrettanto dentro ad ogni anima fedele.
Diario di Suor Faustina

mercoledì 8 maggio 2019

Io ti accompagno con la mia tenerezza

Non aver paura di nulla; sii fedele fino alla fine.
Io ti accompagno
con la mia tenerezza.
Maria Santissima a Suor Faustina
Diario, Q. II, 635


lunedì 6 maggio 2019

La forza della preghiera e la furia del diavolo

Ancora una volta Suor Faustina ci trasmette la volontà di Gesù per noi di pregare, pregare intensamente per le persone che ci stanno a cuore e per i poveri peccatori. La preghiera fervorosa e costante è un'arma potentissima che Gesù Misericordioso ha messo nelle nostre mani. La preghiera, il completo affidamento e l'accettazione delle sofferenze. Non dimentichiamolo mai.
Diario di Suor Faustina (6-1-1938)
Pregando per i peccatori ed offrendo tutte le sofferenze sono andata incontro agli attacchi del demonio.

venerdì 26 aprile 2019

Storia dell'immagine di Gesù Misericordioso


Don Sopoćko commissionò la realizzazione del dipinto di Gesù Misericordioso all’inizio dell’anno 1934 all’artista pittore professor E. Kazimirowski. L’appartamento e lo studio del pittore erano situati nello stesso edificio nel quale abitava Don Sopoćko. Suor Faustina, che soggiornava a Vilnius (si veda la casa dell’Assemblea) per tutto il periodo in cui il dipinto fu realizzato, si recava presso lo studio del pittore per fornire i dettagli inerenti l’aspetto dell’immagine.
Don Sopoćko vegliava personalmente affinché il quadro fosse dipinto esattamente secondo le istruzioni di Suor Faustina. La tela, sulla quale venne dipinto il quadro, fu adattata alle misure di una cornice che gli era precedentemente regalata da una delle parrocchiane. La realizzazione del dipinto durò circa 6 mesi e quando il quadro fu pronto per essere appeso, Don Sopoćko volendo accertarsi come deveva essere collocata la scritta sul quadro, pregò Suor Faustina di chiederlo al Signore Gesù: “Ad un certo momento il confessore mi chiese come dovesse essere collocata questa scritta dato che non vi era posto nel quadro. Risposi che avrei pregato e avrei dato una risposta la settimana successiva. Quando uscii dal confessionale - passando accanto al Santissimo Sacramento – avevo intimamente ricevuto la spiegazione di come dovesse essere questa scritta. Gesù mi aveva ricordato, come già mi disse la prima volta, che dovevano essere apposte queste tre parole. Le parole sono queste: Gesù, confido in Te”.
“Porgo agli uomini il recipiente, col quale debbono venire ad attingere le grazie alla sorgente della Misericordia. Il recipiente è quest’immagine con la scritta: Gesù confido in Te”.

giovedì 11 aprile 2019

Sono chiamata la pattumiera delle sofferenze altrui

Buon Gesù, anche io desidero essere, come Suor Faustina, una pattumiera per le sofferenze di chi necessita di una preghiera o un sostegno.
Dal Diario di Suor Faustina (6-1-1937): 
O mio Maestro, intervieni sul mio cuore, in modo che io non attenda aiuto da nessuno, ma m'impegni sempre a portare agli altri aiuto, conforto ed ogni sollievo. 
Ho sempre il cuore aperto per le sofferenze degli altri e non chiuderò il mio cuore a quelli che soffrono, anche se per questo qualcuno con malizia mi ha chiamata "la pattumiera per la spazzatura", poiché ognuno getta il proprio cruccio nel mio cuore.

martedì 9 aprile 2019

In un attimo posso darti tutto

23 GIUGNO 1937
Mentre pregavo davanti al Santissimo Sacramento, improvvisamente le mie sofferenze fisiche scomparvero ed udli nell'anima una voce: 
Vedi che in un attimo posso darti tutto. Io non sono vincolato da nessuna legge.
Diario di Suor Faustina


domenica 7 aprile 2019

Parla della mia misericordia!

Se i peccatori - mi disse Gesù - conoscessero la Mia misericordia, non perirebbero in così grande numero. Di' loro che non temano di avvicinarsi a Me. Parla della Mia misericordia! La preghiera per la conversione delle anime in peccato è quella che gradisco maggiormente. Essa viene sempre esaudita.
Gesù a Suor Faustina, Diario


sabato 23 marzo 2019

Talvolta le anime scelgono consapevolmente l'inferno

Oh, quanto imperscrutabile è la Divina Misericordia!
Ma, orrore! Ci sono anche delle anime che respingono volontariamente e consapevolmente tale grazia e la disprezzano. Sia pure durante l'agonia, Iddio misericordioso dà all'anima un lucido momento interiore, in cui, se l'anima vuole, ha la possibilità di tornare a Dio.
Però talvolta nelle anime c'è un'ostinazione così grande, che scelgono consapevolmente l'inferno, rendendo vane tutte le preghiere che altre anime innalzano per loro a Dio e gli stessi sforzi di Dio...".

venerdì 22 marzo 2019

La lingua provoca cose grosse

Ancora una volta il Diario di Suor Faustina ci elargisce insegnamenti profondi al riguardo di comportamenti della vita di tutti i giorni.
Questo brano mi ha colpito particolarmente perché vivo situazioni di profonda tensione in ambito lavorativo. E soffro per questo.
Dal Diario di Suor Faustina:
Ci permettiamo di esprimere giudizi di ogni genere e parliamo là dove non avremmo mai dovuto dire quello che abbiamo detto.
La lingua è un organo piccolo, ma provoca cose grosse.
La religiosa che non rispetta il silenzio, non giungerà mai alla santità, cioè non diventerà santa.
Non s'illuda.

sabato 16 marzo 2019

La nostalgia delle anime del Purgatorio

Questa sera è venuta da me una delle suore defunte: mi ha chiesto un giorno di digiuno e di offrire per lei in quel giorno tutte le pratiche di pietà. Le ho risposto che ero d'accordo.
Il giorno dopo fin dal mattino ho espresso l'intenzione di offrire tutto a favore di quella suora. 
Durante la santa Messa per un momento ho vissuto il suo tormento, ho provato nell’anima una fame così grande di Dio che mi sembrava di morire per il desiderio di unirmi a Lui. 
La cosa è durata un breve momento, ma ho capito che cos'è la nostalgia delle anime del purgatorio. 
Subito dopo la santa Messa ho chiesto alla Madre Superiora il permesso per il digiuno, ma non l'ho ottenuto perché sono ammalata. Quando sono entrata in cappella, ho sentito queste parole: «Se lei, sorella, avesse digiunato, avrei ottenuto il sollievo soltanto questa sera, ma per l'obbedienza, che le ha proibito di digiunare, ho ottenuto il sollievo immediatamente. L'obbedienza ha un grande potere». Dopo tali parole udii: «Dio gliene renda merito».
Diario di Suor Faustina, 9 settembre 1937