martedì 31 dicembre 2019

Un anno ricco di grazie

30 dicembre 1936.
Finisce l'anno. 
Oggi ho fatto il ritiro spirituale mensile. Il mio spirito si è concentrato sui benefici elargitimi dal Signore nel corso di tutto l'anno. 
La mia anima ha tremato alla vista dell'enorme quantità di grazie che Dio mi ha concesso. È sgorgato dalla mia anima un inno di ringraziamento a Dio. Per un'ora intera mi sono immersa nell'adorazione e nei ringraziamento, considerando i singoli benefici di Dio ed anche le mie piccole manchevolezze.Tutto ciò che quest'anno ha racchiuso in sé, è andato nell'abisso dell'eternità. Nulla si perde. Sono contenta che non si perda nulla.
Diario di Suor Faustina

domenica 29 dicembre 2019

Una piccola, silenziosa dimora per Gesù

Desidero essere una piccola, silenziosa dimora dove Gesù possa riposarsi. Non farò entrare nulla che possa svegliare il mio Diletto.
Diario di Suor Faustina
(Q. III,1021)


mercoledì 25 dicembre 2019

O grande, ineffabile Iddio

O grande, ineffabile Iddio che Ti sei degnato di abbassarti tanto, a Te rendo umilmente gloria e Ti supplico perché Ti degni di salvarmi.
Diario di Suor Faustina


domenica 22 dicembre 2019

Gesù Bambino

Ho visto il Bambino Gesù vicino al mio inginocchiatoio. Sembrava avere circa un anno, e mi ha chiesto di prenderlo tra le braccia. Quando l’ho preso in braccio, si è stretto al mio petto e ha detto: “È bello per me stare vicino al tuo cuore, perché voglio insegnarti l’infanzia spirituale. Voglio che tu sia molto piccola, perché quando sei piccola ti porto vicino al mio Cuore, come tu ora mi stai stringendo al tuo”.
Diario di Suor Faustina

domenica 15 dicembre 2019

L'Avvento

Trascorrerò questo Avvento secondo le indicazioni datemi dalla Madonna: nella mitezza e nell'umiltà.
Diario di Suor Faustina


sabato 14 dicembre 2019

Grazie, o Signore, per la santa confessione

Ogni giorno di ritardo dalla confessione cresce la sensazione che l'eterno nemico mi abbia accompagnato lontano da Gesù attraverso i peccati, piccoli e grandi, ispirati da lui stesso che non si rassegna. Ma non è una sensazione, è la realtà.
Quando arriva l'assoluzione, l'anima piange di gioia.
Dal Diario di Suor Faustina:
Grazie, o Signore, per la santa confessione,
Per questa sorgente di grande, inesauribile Misericordia,
Per questa fonte inconcepibile di grazie,
In cui le anime macchiate dal peccato tornano candide.


Suor Faustina

domenica 8 dicembre 2019

L'Immacolata parla a Suor Faustina

8 dicembre 1937.
Con grande fervore mi sono preparata a celebrare la festa dell'Immacolata Concezione della Madre di Dio. Ho vigilato maggiormente sul raccoglimento dello spirito ed ho meditato su questo Suo privilegio esclusivo. Per questo il mio cuore si è immerso tutto in Lei, ringraziando Iddio per aver concesso a Maria questo grande privilegio. Non mi sono preparata soltanto con la novena comune, che fa assieme tutta la comunità, ma mi sono impegnata anche personalmente per salutarLa mille volte al giorno, recitando ogni giorno per nove giorni mille Ave Maria in Suo onore.
È già la terza volta che faccio una novena del genere alla Madonna, quella che consiste nella recita di mille Ave Maria al giorno, cioè novemila Ave Maria per tutta la novena. Sebbene l'abbia fatta già tre volte in vita mia, cioè due volte che avevo un incarico e non sono venuta meno in nulla ai miei doveri, compiendoli con la massima esattezza e l'ho fatta al di fuori del tempo degli esercizi di pietà, cioè nè durante la santa Messa né durante la benedizione ho recitato quelle Ave Maria ed un'altra volta ho fatto tale novena che ero ricoverata in ospedale.

sabato 7 dicembre 2019

Novemila Ave Maria per l'Immacolata

Un amore senza confini per la Madonna. Ecco come è possibile spiegare le parole di Suor Faustina che seguono:
Con grande fervore mi sono preparata a celebrare la festa dell'Immacolata Concezione della Madre di Dio. Ho vigilato maggiormente sul raccoglimento dello spirito ed ho meditato su questo Suo privilegio esclusivo. Per questo il mio cuore si è immerso tutto in Lei, ringraziando Iddio per aver concesso a Maria questo grande privilegio. Non mi sono preparata soltanto con la novena comune, che fa assieme tutta la comunità, ma mi sono impegnata anche personalmente per salutarLa mille volte al giorno, recitando ogni giorno per nove giorni mille Ave Maria in Suo onore. 
È già la terza volta che faccio una novena del genere alla Madonna, quella che consiste nella recita di mille Ave Maria al giorno, cioè novemila Ave Maria per tutta la novena. Sebbene l'abbia fatta già tre volte in vita mia, cioè due volte che avevo un incarico e non sono venuta meno in nulla ai miei doveri, compiendoli con la massima esattezza e l'ho fatta al di fuori del tempo degli esercizi di pietà, cioè nè durante la santa Messa né durante la benedizione ho recitato quelle Ave Maria ed un'altra volta ho fatto tale novena che ero ricoverata in ospedale. Per chi realmente vuole, nulla è difficile. Al di fuori della ricreazione pregavo e lavoravo, in quei giorni non dicevo neppure una parola che non fosse assolutamente necessaria. Debbo riconoscere che questa cosa richiede parecchia attenzione e sforzo, ma per onorare l'Immacolata non c'è nulla di troppo.
Diario di Suor Faustina

La novena delle mille Ave Maria

Con grande fervore mi sono preparata a celebrare la festa dell'Immacolata Concezione della Madre di Dio. Ho vigilato maggiormente sul raccoglimento dello spirito ed ho meditato su questo Suo privilegio esclusivo. Per questo il mio cuore si è immerso tutto in Lei, ringraziando Iddio per aver concesso a Maria questo grande privilegio.
Non mi sono preparata soltanto con la novena comune, che fa assieme tutta la comunità, ma mi sono impegnata anche personalmente per salutarLa mille volte al giorno, recitando ogni giorno per nove giorni mille Ave Maria in Suo onore.
È già la terza volta che faccio una novena del genere alla Madonna, quella che consiste nella recita di mille Ave Maria al giorno, cioè novemila Ave Maria per tutta la novena.

venerdì 6 dicembre 2019

La bellezza dell'obbedienza

Come è bello vivere nell'obbedienza, vivere nella consapevolezza che tutto quello che faccio è gradito al Signore.
Diario di Suor Faustina


mercoledì 4 dicembre 2019

Assomigliare a Gesù

Maggiori sono le sofferenze, tanto più mi rendo conto di assomigliare a Gesù.
Diario di Suor Faustina
(Q. V, 1394)


venerdì 29 novembre 2019

Con Lui tutto è possibile

Con Gesù tutto è possibile. La Sua grazia, se accolta, sa essere un profondissimo motore di cambiamento per tutti, specialmente per i più peccatori, quelli che credono di avere per cielo un groviglio inestricabile di nuvole.
Leggiamo insieme cosa dice Suor Faustina e cosa a lei ha detto Gesù.
Dal Diario di Suor Faustina:
Non capisco come si possa mancare di fiducia nell'Onnipotente.
Con Lui tutto è possibile, senza di Lui nulla.
Egli mi dice molto spesso: «Non Mi piace che ti abbandoni a inutili paure. Chi potrà nuocerti, dal momento che tu sei con Me? Io amo l'anima che crede nella Mia bontà senza incertezze. Posso fidarmi di lei a Mia propria volta e le concedo tutto ciò che chiede».

lunedì 25 novembre 2019

Un posticino silenzioso per il Cuore di Gesù

Debbo impegnarmi perché nel mio intimo ci sia un posticino silenzioso per il Cuore di Gesù.
Diario di Suor Faustina
(Q. I, 275)


domenica 24 novembre 2019

Nella lingua c'è la vita, ma anche la morte

Un'anima che non ha gustato la dolcezza della quiete interiore, è uno spirito inquieto, e turba la tranquillità degli altri. 
Ho visto molte anime negli abissi infernali per non aver osservato il silenzio. Loro stesse me l'hanno detto, quando ho chiesto loro quale era stata la causa della loro rovina. Erano anime consacrate. 
O mio Dio, quale dolore! Eppure avrebbero potuto non solo essere in paradiso, ma essere perfino sante. 
O Gesù, Misericordia, tremo quando penso che debbo rendere conto della mia lingua. Nella lingua c'è la vita, ma anche la morte. E talvolta con la lingua uccidiamo, commettiamo dei veri omicidi; e possiamo ancora considerare ciò una piccola cosa? 
Per la verità non riesco a comprendere tali coscienze.
Diario di Suor Faustina

giovedì 21 novembre 2019

Amare senza riserve

Felice quell'anima che sa amare senza riserve, poiché in questo sta la sua grandezza.
Diario di Suor Faustina

























sabato 16 novembre 2019

Mi stringo al cuore di Gesù

All'interno del Diario vi sono alcune frasi che sono capaci di suscitare la commozione di ciascuno, ma per i più diversi motivi.
E' proprio Gesù che parla a ciascuno di noi, toccando le corde del nostro cuore in maniera dedicata.
Ecco cosa dice Santa Faustina, ricordandomi le meravigliose sensazioni della conversione:
Mi stringo 
al cuore del Signore
come un lattante
al petto della madre.
Guardo alle cose con occhi diversi.
Santa Faustina
(Diario di Suor Faustina)

giovedì 14 novembre 2019

L'umiltà è soltanto verità

Non striscio mai davanti a nessuno. Non sopporto le adulazioni, e l'umiltà è solo verità; nella vera umiltà non c'è servilismo.
Benché mi consideri la più piccola di tutto il convento, d'altra parte sono lieta della dignità di sposa di Gesù... Poco importa se qualche volta sento dire che sono superba, poiché so bene che i giudizi degli uomini non riescono a scorgere i motivi delle azioni. 
Quando all'inizio della mia vita religiosa, subito dopo il noviziato, cominciai ad esercitarmi in modo particolare nell'umiltà, non mi bastavano le sole umiliazioni che Dio mi mandava, ma le cercavo io stessa e in un fervore esagerato mi mostravo talvolta ai superiori quale non ero in realtà e non avevo neppure un'idea di tali miserie. 
Dopo poco però Gesù mi fece conoscere che l'umiltà è soltanto verità. 
Da quel momento mutai il mio punto di vista seguendo fedelmente la luce di Gesù. 
Compresi che se un'anima sta con Gesù, Egli non le permette di sbagliare.

lunedì 11 novembre 2019

Il mondo non è così forte come sembra

Proprio stasera ruminavo pensieri, rumorosamente e dolorosamente, intorno ad una certa causa di piccolo patimento interiore... E sì, ho offerto tutto a Gesù, come mio solito, ma pur avendo chiaro che tutto accade per il mio bene ultimo, fatico ancora un pochino.
Ed ecco cosa ho letto, proprio stasera, nel Diario di Suor Faustina:
«Ascolta, figlia Mia, sebbene tutte le opere che sorgono per Mia volontà siano esposte a grandi sofferenze, tuttavia considera se ce n'è stata mai qualcuna di esse esposta a maggiori ostacoli dell'opera direttamente Mia, l'opera della redenzione. Non devi preoccuparti troppo delle contrarietà. Il mondo non è così forte come sembra, la sua forza è strettamente limitata. Sappi, figlia Mia, che se la tua anima è ripiena del fuoco del Mio puro amore, tutte le difficoltà scompaiono come nebbia davanti ai raggi del sole e tutti gli avversari temono di attaccare una tale anima ed hanno paura di scontrarsi con essa, perché sentono che quest'anima è più forte del mondo intero...»

mercoledì 6 novembre 2019

Misericordiosissimo Cuore di Gesù, difendici dalla giusta ira di Dio!

O mio Gesù, quanto sei buono e paziente!
Talvolta ci guardi proprio come dei bambini.
Certe volte Ti preghiamo e non sappiamo nemmeno noi per che cosa ed alla fine della preghiera, quando ci dai quello che abbiamo chiesto, non vogliamo accettarlo.
Un giorno venne da me una certa suora e mi chiese di pregare e mi disse che non poteva più resistere se la situazione continuava così.
«Preghi, sorella».
Risposi che l'avrei fatto.
Incominciai una novena alla divina Misericordia e venni a sapere che Dio le avrebbe concesso la grazia, ma lei dopo averla ottenuta sarebbe stata nuovamente insoddisfatta.
Tuttavia continuai a pregare come mi aveva chiesto.

martedì 5 novembre 2019

La speranza è nella misericordia

I più grandi peccatori
pongano la loro speranza
nella Mia Misericordia.
Gesù a Suor Faustina
Diario

domenica 27 ottobre 2019

Preparazione alla Santa Comunione

Oggi la mia anima si prepara alla santa Comunione come ad un banchetto nuziale, nel quale tutti i commensali risplendono di una bellezza indicibile. Anch'io sono invitata a questo banchetto, ma non vedo in me quella bellezza, bensì un abisso di miseria. E siccome non mi sento degna di sedermi a quella tavola, m'infilerò sotto la tavola ai piedi di Gesù e mendicherò almeno le briciole che cadono sotto la tavola. Dato che conosco la Tua Misericordia, per questo mi accosto a Te, o Gesù, poiché verrà a mancare la mia miseria prima che si esaurisca la pietà del Tuo Cuore. Perciò in questo giorno fomenterò in me la fiducia nella Divina Misericordia.


O dolce Madre del Signore

O dolce Madre del Signore, su Te modello la mia vita, Tu sei per me un'aurora radiosa, estasiata mi immergo tutta in Te. 
O Madre, o Vergine Immacolata, in Te si riflette per me il raggio di Dio. 
Tu mi insegni ad amare il Signore nelle tempeste, Tu il mio scudo e la mia difesa dai nemici.
Diario di Suor Faustina

sabato 26 ottobre 2019

Abusano spesso della mia bontà

«Ma, Signore, abusano spesso della mia bontà». 
«Non importa, figlia Mia, non te ne curare, tu sii sempre misericordiosa con tutti e specialmente con i peccatori».
Diario di Suor Faustina

venerdì 18 ottobre 2019

Comportati come voglio Io da te


Lascia che gli altri si comportino come vogliono, tu comportati come voglio Io da te.
Gesù a Suor Faustina, Diario

martedì 15 ottobre 2019

Un amore infinito

Nel Diario di Suor Faustina, Gesù in più di un'occasione affianca alla grandissima disponibilità del Suo amore il dispiacere che prova nel constatare che gli uomini, anche quelli a Lui consacrati, non vogliono questo amore o non ripongono in esso alcuna fiducia.
Il brano che segue è struggente per come Gesù si mostra a Suor Faustina veramente addolorato:
Questa mancanza di fiducia nella Mia bontà è quella che Mi ferisce maggiormente. 
Se la Mia morte non vi ha convinti del Mio amore, che cosa vi convincerà?

domenica 13 ottobre 2019

Mi hanno gettato fuori dal loro cuore

Oh, povero Gesù, sempre alla ricerca di noi, per offrirci tutto il Suo amore e noi, sempre persi dietro ogni cosa, senza mai il tempo e la voglia di cogliere quell'amore salvifico.
Ma non si pensi che Gesù non soffra a causa di questo! Soffre e si addolora e gira tra le anime fedeli alla ricerca di un cuore in cui riposare.
Si spezza il cuore a scoprire Gesù così abbandonato e addolorato...
Dal Diario di Suor Faustina:
Durante i vespri udii queste parole: «Figlia Mia, desidero riposare nel tuo cuore, poiché oggi molte anime Mi hanno gettato fuori dal loro cuore; ho provato una tristezza mortale».
Cercai di consolare il Signore, offrendoGli mille volte il mio cuore; provavo nell'anima ripugnanza per il peccato.


sabato 5 ottobre 2019

Santa Faustina Kowalska, 5 ottobre

Il 5 ottobre si festeggia Santa Faustina, una santa veramente grande, "l'apostola della Divina Misericordia". Santa Faustina era un'anima semplice e umilissima; una donna di questo mondo che viveva tutta proiettata verso la Vita Eterna, cercando di conquistarla con il sacrificio e la sofferenza offerti per la redenzione e la salvezza dei peccatori.
Il Diario di Suor Faustina, scritto dalla santa per volontà esplicita di Gesù, è tutto un fiorire di esempi edificanti e di intensi e bellissimi dialoghi con Gesù. Ma nel giorno di Santa Faustina, per ricordarla, riporto le seguenti parole di Gesù dove a me pare sia concentrata tutta la grandezza della Divina Misericordia e il mandato di Gesù a Suor Faustina.
Dal Diario di Suor Faustina:
Sono Re di Misericordia.
Con la Mia Misericordia inseguo i peccatori su tutte le loro strade ed il Mio Cuore gioisce quando essi ritornano da Me.
Dimentico le amarezze con le quali hanno abbeverato il Mio Cuore e sono lieto per il loro ritorno.
Dì ai peccatori che li attendo sempre, sto in ascolto del battito del loro cuore per sapere quando batterà per Me.

mercoledì 2 ottobre 2019

L'angelo custode

La speciale protezione fornita dall'angelo custode è importantissima. Tutti noi abbiamo un angelo custode, anche se troppo spesso ci dimentichiamo di chiedergli il sostegno nelle situazioni in cui abbiamo il bisogno di un pronto aiuto.
E' bello leggere cosa ci ha lasciato scritto Santa Faustina sul suo angelo custode.
Dal Diario di Suor Faustina:
Un'altra volta, mi trovai accanto una figura luminosa. Era uno spirito raggiante come l'avevo già visto durante il viaggio in ferrovia. Avevo allora notato che su ognuna delle chiese davanti a cui passavo stava un angelo, e ognuno di quegli spiriti, custodi dei vari templi, s'inchinava davanti allo spirito che si trovava accanto a me.
Una volta varcata la soglia del convento, questo spirito era scomparso e io avevo ringraziato Dio per la sua bontà di avermi dato per compagno degli angeli. Quanto pochi, tra gli uomini, riflettono d'avere sempre al fianco un ospite del genere, il quale è al tempo stesso un testimonio a ciascuna delle nostre azioni!

domenica 29 settembre 2019

L'amorevole volontà di Dio

Desidero vivere nello spirito di fede. Accetto tutto quello che mi può capitare perché lo manda il volere di Dio con il Suo amore, il quale desidera la mia felicità.
Accetterò, dunque, ogni cosa inviatami da Dio, senza seguire la naturale ribellione del mio essere corporeo e i suggerimenti dell'amor proprio.
Diario di Suor Faustina


sabato 28 settembre 2019

Beatificazione di Don Michele Sopocko (28-9-2008)

Il Servo di Dio Don Michele Sopocko, padre spirituale di Santa Faustina, è stato beatificato il 28 settembre 2008 nel Santuario della Divina Misericordia di Bialystok.
Per ricordare la beatificazione, presentiamo l'omelia di S. E. Card. Stanisław Dziwisz alla Santa Messa con Rito di Beatificazione del Servo di Dio Padre Michele Sopocko (28 Settembre 2008).
Eminenza Reverendissima – Legato Papale
Cari Fratelli e Sorelle!
La Chiesa ha innalzato oggi alla gloria degli altari un umile sacerdote del quale si è servita la Provvidenza Divina per far giungere la verità sulla Divina Misericordia in modo particolare alle menti e ai cuori degli uomini del ventesimo secolo. Questo secolo, di cui portiamo viva la memoria, fu segnato dagli atroci sistemi totalitari che cercavano di privare l’uomo della speranza, togliendogli la dignità e condannandolo alla disperazione e al nonsenso.

giovedì 26 settembre 2019

Proteggerò le anime che diffonderanno il culto alla Mia Misericordia

C'é una speciale promessa che ha fatto Gesù Misericordioso e che riguarda tutti quelli che diffondono il culto alla Divina Misericordia.
Ed è in virtù di questa promessa, unitamente all'amore per Gesù Misericordioso, che porto avanti questo piccolissimo blog, uno strumento come tanti altri per portare la Divina Misericordia alla gente.
La promessa è questa: "Proteggerò le anime che diffonderanno il culto alla Mia Misericordia, per tutta la loro vita; nell’ora della loro morte, poi, non sarò Giudice ma Salvatore."
Gesù chiede a tutti noi di parlare della Sua misericordia e ci promette che ci salverà!
Possiamo desiderare di meglio?


martedì 24 settembre 2019

Oh poveri peccatori

Quando medito la passione del Redentore, lo vedo spesso sotto l'aspetto che ebbe dopo la flagellazione.
Mi domando da dove possa essere venuta tanta malvagità contro di Lui. Fu il peccato che la produsse.
O poveri peccatori, come vi incontrerete, nel giorno del giudizio, con questo Gesù che state ora flagellando?
Vedo il sangue colare verso terra e la carne staccarsi via a brandelli; noto sul dorso ben visibili le Sue ossa scarnificate.
Gesù geme sommessamente e respira con affanno.
Mi conforta il pensiero che, qui, il peccato s'incontra con la misericordia.
Diario di Suor Faustina

lunedì 23 settembre 2019

Gesù difende con forza i Suoi rappresentanti sulla terra

Una lezione grandissima e anche difficilissima da comprendere e accogliere per noi che viviamo questi tempi in cui la confusione regna e a volte non troviamo le guide per il nostro cammino.
Diario di Suor Faustina:
Gesù difende con forza i Suoi rappresentanti sulla terra.
È talmente unito a loro, che mi ordina di anteporre la loro opinione alla Sua.
Ho conosciuto la grande familiarità che esiste fra Gesù ed il sacerdote.
Quello che dice il sacerdote, Gesù lo sostiene e spesso si uniforma ai suoi desideri e talvolta fa dipendere dalla sua opinione il proprio rapporto con un’anima.
Suor Faustina

domenica 22 settembre 2019

La Santa Comunione cancella i piccoli peccati

Quando viene il cappellano con Gesù, ci sono dei momenti in cui mi investe una vivissima presenza di Dio ed il Signore mi fa conoscere la Sua santità, ed allora vedo anche il più piccolo pulviscolo nella mia anima e prima di ogni Santa Comunione desidererei purificarla.
L'ho chiesto al confessore e mi ha risposto che non è necessario confessarsi prima di ogni santa Comunione. 
Tali minuzie le cancella la Santa Comunione ed è una tentazione pensare a confessarsi al momento di ricevere l'Eucaristia.
Diario di Suor Faustina

sabato 21 settembre 2019

Le grazie per le anime che si appellano alla misericordia

Mi procurano una grande gioia le anime che si appellano alla Mia Misericordia. A queste anime concedo grazie più di quante ne chiedono. Anche se qualcuno è stato il più grande peccatore, non lo posso punire Se esso si appella alla Mia pietà, ma lo giustifico nella Mia insondabile ed impenetrabile Misericordia.
Gesù a Suor Faustina
Diario di Suor Faustina


venerdì 20 settembre 2019

Guai ad aggiungere sofferenze agli altri, poiché questo non piace al Signore

Quando un'anima ha il calice pieno fino all'orlo, talvolta proprio la goccia che gettiamo noi nel suo calice sarà esattamente quel di più, che farà traboccare il calice dell'amarezza.
E chi risponde per quell'anima?
Guardiamoci bene dall'aggiungere sofferenze agli altri, poiché questo non piace al Signore.
Se le suore oppure i superiori sapessero o supponessero che una certa anima sta attraversando tali prove e, ciò nonostante, da parte loro le aggiungessero altre sofferenze, peccherebbero mortalmente e Dio stesso rivendicherebbe quell'anima.

giovedì 19 settembre 2019

La visione del Paradiso

Oggi in ispirito sono stata in paradiso e ho visto l’inconcepibile bellezza e felicità che ci attende dopo la morte. Ho visto come tutte le creature rendono incessantemente onore e gloria a Dio. Ho visto quanto è grande la felicità in Dio, che si riversa su tutte le creature, rendendole felici. Poi ogni gloria ed onore che ha reso felici le creature ritorna alla sorgente ed esse entrano nella profondità di Dio, contemplano la vita interiore di Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, che non riusciranno mai né a capire né a sviscerare. Questa sorgente di felicità è immutabile nella sua essenza, ma sempre nuova e scaturisce per la beatitudine di tutte le creature.
Comprendo ora San Paolo che ha detto: "Occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrò nel cuore d’uomo ciò che Dio prepara per coloro che Lo amano". E Dio mi fece conoscere la sola ed unica cosa che ai Suoi occhi ha un valore infinito e questa è l’amore di Dio, l’amore, l’amore ed ancora una volta l’amore. E nulla è paragonabile ad un solo atto di puro amore di Dio.
Oh, quali ineffabili favori concede Iddio ad un’anima che Lo ama sinceramente!

domenica 15 settembre 2019

O Gesù mio, so che non deluderai le mie speranze

La certezza della fede di Santa Faustina possa essere la nostra certezza perché così Gesù desidera per noi.
Dal Diario di Suor Faustina:
Gesù ha svelato a me la mia miseria, comprendo da essa la grandezza della sua misericordia.
Nella mia vita, guarderò con un occhio all'abisso di miseria che sono io e con l'altro all'abisso della sua misericordia.
O Gesù mio, perfino quando sembrerà che mi rifiuti e non mi ascolti, so che non deluderai le mie speranze.

venerdì 13 settembre 2019

L'origine della Coroncina alla Divina Misericordia, 13-14 settembre 1935

Venerdì, 13 settembre 1935.
Vilna (Vilnius, Lituania)
La sera, mentre ero nella mia cella, vidi un Angelo che era l’esecutore dell’ira di Dio.
Aveva una veste chiara ed il volto risplendente; una nuvola sotto i piedi e dalla nuvola uscivano fulmini e lampi che andavano nelle sue mani e dalle sue mani partivano e colpivano la terra. Quando vidi quel segno della collera di Dio che doveva colpire la terra ed in particolare un certo luogo, che per giusti motivi non posso nominare, cominciai a pregare l’Angelo, perché si fermasse per qualche momento ed il mondo avrebbe fatto penitenza. Ma la mia invocazione non ebbe alcun risultato di fronte allo sdegno di Dio.
In quello stesso istante sentii che nella mia anima c’era la forza della grazia di Gesù. Quando ebbi la consapevolezza di tale grazia, nello stesso momento venni rapita davanti al Trono di Dio.
Cominciai a implorare Dio per il mondo con parole che si udivano interiormente.

mercoledì 11 settembre 2019

La conoscenza di Dio ci rende liberi da tutto

I dispiaceri di ogni giorno mi travolgono spesso. Come pure mi travolgono e mi tormentano le delusioni e le amarezze. La stessa sofferenza mi viene dalle aspettative tradite e dalle disillusioni.
Ma Gesù... Gesù non mi tradisce mai. Da Gesù può arrivare solo l'amore e non quello magari sconosciuto e descritto nelle parole, ma quello tangibile che ci avvolge ogni volta che chiamo Gesù con forza e vero amore, quando entro in vera unità con Lui. Ed ecco che leggere Suor Faustina, ancora una volta, è di grandissimo conforto.
Diario di Suor Faustina:
La conoscenza di Dio mi rende libera e assolutamente indipendente da ogni cosa. Qualunque avvenimento ormai viene a trovarsi sotto i miei piedi, dal momento che il mio sguardo è fisso in Dio. Quando considero la tua grandezza ed il tuo fascino, Signore, si scatena in me tutta la gioia. La sapienza vera è amare Dio; ogni grandezza e ogni beltà si trova in lui. Fuori di lui non conosco nulla che possa dirsi grande e bello. O sapienti del mondo, o grandi intelligenze, riconoscete che la vera grandezza è amare Dio. È sorprendente che vi siano uomini, i quali ingannano se stessi dicendo che non esiste eternità!

domenica 8 settembre 2019

La consacrazione a Maria

Oggi, nella festa della Natività di Maria, vogliamo ricordare la consacrazione di Suor Faustina alla Madonna. Santa Faustina è stata devotissima alla Madonna.
Diario di Suor Faustina, una santa davvero mariana:
Maria, Madre mia e mia Signora, a te affido la mia anima e il mio corpo, la mia vita e la mia morte e tutto ciò che la seguirà. Metto tutto nelle tue mani e tu concedimi la purezza del cuore, dell'anima e del corpo. Difendimi da tutti i nemici, specialmente da quelli che nascondono la loro malvagità sotto la maschera della virtù. Sii tu lo specchio nel quale mi guardo, o Madre mia.

Inconcepibile è la felicità del paradiso

Il solo pensiero di quel che aspetta le anime che sapranno conquistare il Paradiso dovrebbe essere bastante a reggere l'impatto con la durissima realtà di ogni giorno, specialmente nei tempi che viviamo.
Tutto passa, anche se il tempo della vita, quando tocca il dolore, sembra dilatarsi all'infinito. E tutto assume un contorno che acquista un senso alla luce del Paradiso.
Leggiamo insieme una breve descrizione scritta da Santa Faustina nel suo Diario:
Inconcepibile è la felicità del paradiso. Non la potrei descrivere neppure approssimativamente. Le anime sono penetrate dalla divinità e ne vivono, passando da uno splendore all'altro di una luce che non cambia mai, senza per altro essere mai monotona. È una luce che sempre si rinnova, ma non subisce mutamenti. O Trinità divina, fatti conoscere alle anime!

sabato 7 settembre 2019

La fonte della misericordia

Anime umane, dove vi rifugerete nel giorno dell'ira del Signore?
Venite ora alla fonte della Sua misericordia!
Diario di Suor Faustina


giovedì 5 settembre 2019

Mite e umile di cuore

In tantissimi ricordi di Santa Suor Faustina emerge chiaramente a quale modello Gesù desidera che noi ci ispiriamo... Lui stesso o la Madonna. In entrambi i casi, ciò che Gesù e la Madonna ci segnalano è l'importanza del vivere con un cuore mite e umile.
Gesù a Santa Faustina (Diario):
Specchiati su di Me e vivi secondo questo modello; desidero che tu penetri più a fondo nel Mio spirito e tenga presente che sono mite ed umile di cuore.

martedì 3 settembre 2019

Per mezzo della Coroncina si può ottenere tutto

Oggi nel mio posto di lavoro, lasciandomi semplicemente andare ad una normale ispirazione di Gesù, sono stato un piccolissimo strumento della Misericordia Divina per persone che di essa avevano bisogno. E sul finire della giornata ho avuto anche una bellissima carezza che è stata per me un grandissimo premio. E dico che la preghiera è uno strumento che non ha pari.
Dal Diario di Suor Faustina:
Il caldo era insopportabile da tempo. 
Desideravamo la pioggia inutilmente. 
Le piante assetate mi facevano pietà. 
Decisi di recitare la Coroncina tanto a lungo, finché Dio non avesse fatto scendere la pioggia. 
Senza interruzione, ripetei quella preghiera per tre ore. 
Finalmente il cielo si coprì di nubi e la pioggia prese a cadere in abbondanza. 
Ricordai come il Signore avesse detto che, per mezzo di quella Coroncina, si può ottenere tutto.

lunedì 2 settembre 2019

Gesù perdonami quando non sono come mi vuoi

Ciò che Gesù Misericordioso dice a Suor Faustina nel brano che segue è e deve essere sconvolgente perché emerge chiaramente come Gesù ci desidera e come altrimenti noi non Gli risultiamo graditi.
Gesù aiutami ad essere a Te gradito e perdonami quando non lo sono per le mie innumerevoli cadute.
Diario di Suor Faustina, 13 febbraio 1938:
Ho visto quanto malvolentieri Gesù va in alcune anime con la santa Comunione. E mi ha ripetuto queste parole: «In alcuni cuori vado come se andassi ad un'altra Passione».

domenica 1 settembre 2019

Il mare di misericordia

Tu sei un mare sconfinato di misericordia per noi peccatori e maggiore è la nostra miseria, maggiore è il diritto che abbiamo alla Tua misericordia.
Diario di Suor Faustina


sabato 31 agosto 2019

Vivere in conformità al divino volere

Gesù mi fece conoscere quanto gli sia cara un'anima che vive in conformità al divino volere. 
Con ciò, tributa a Dio la più grande gloria. 
La tristezza non abiterà mai in una persona, che ama la divina volontà.
Santa Faustina
Diario

venerdì 30 agosto 2019

Tu, che conosci i battiti del mio cuore

Lumi ricevuti nella meditazione del mattino: qualsiasi cosa farai con me, o Gesù, io Ti amerò sempre, poiché sono Tua.
Mi è del tutto indifferente se mi lasci qui, oppure mi mandi altrove, sono sempre Tua.
Mi sottometto con amore ai Tuoi sapientissimi giudizi, o Dio, e la Tua volontà, o Signore, è il mio cibo quotidiano. 
Tu, che conosci i battiti del mio cuore, sai che esso palpita esclusivamente per Te, o mio Gesù.