lunedì 31 maggio 2021

Non preoccupatevi del domani

La metà del tempo di una persona qualsiasi passa in mezzo alle preoccupazioni per il futuro, quasi che ci appartenesse. Quasi che fossimo capaci - come dice Gesù nel Vangelo - di allungare anche di poco la durata del tempo che ci è stato concesso.
Già. Più siamo niente e più ci preoccupiamo di ciò che non siamo in grado di determinare.
Ecco allora l'importanza del messaggio che Gesù Misericordioso desidera farci arrivare attraverso le pagine del Diario di Suor Faustina, ecco che appare chiaro che Lui desidera che noi restiamo sereni e impegnati a vivere immersi nella Sua Misericordia perché al resto ci pensa Lui stesso e nella Sua volontà non c'é spazio per qualcosa che non è finalizzato al nostro stesso bene.
Dal Diario di Suor Faustina:
"Figlia Mia, nulla ti spaventi, né ti turbi. Conserva una profonda tranquillità. È tutto nelle Mie mani."


domenica 30 maggio 2021

Sii adorata, o Santissima Trinità

Sii adorata, o Santissima Trinità, ora e in ogni tempo.
Sii adorata in tutte le Tue opere e in tutte le Tue creature. 
Ammirata ed esaltata la grandezza della Tua Misericordia, o Dio.
Diario di Suor Faustina




giovedì 27 maggio 2021

Il miracolo della Divina Misericordia

Infelici coloro che non approfittano di questo miracolo della Divina Misericordia!
Lo invocherete invano, quando sarà troppo tardi!
Diario di Suor Faustina


domenica 23 maggio 2021

La Pentecoste

Mi sono alzata molto prima del solito e sono andata in cappella ad immergermi nell'amore di Dio.
Prima di ricevere la santa Comunione ho rinnovato a bassa voce i miei voti religiosi. 
Dopo la santa Comunione si è impadronito di me l'inconcepibile amore di Dio. 
La mia anima è stata in contatto diretto con lo Spirito Santo, che è lo stesso Signore, come il Padre ed il Figlio. Il Suo soffio ha riempito la mia anima di una tale gioia che invano mi sforzerei di descriverla, se volessi dare anche solo in parte un'idea di ciò che ha provato il mio cuore. 
Ovunque, per tutta la giornata, in qualunque parte fossi, con chiunque parlassi mi è stata compagna la viva presenza di Dio. 
La mia anima si è immersa nel ringraziamento per queste grandi grazie.
Diario di Suor Faustina (Pentecoste dell'anno 1938)

L'anima che venererà questa immagine non perirà

Davanti ad una promessa come quella che fa Gesù a Suor Faustina parlando di tutti noi, ogni altra cosa prende la sua vera forma, la sua vera importanza: nulla.
Di fronte ad una promessa così importante come questa, della salvezza... tutto il resto serve solo a capire che la Vita Eterna è il dono più grande.
Dal Diario di Suor Faustina:
L'anima che venererà questa immagine non perirà. Le prometto, ancora sulla Terra, la vittoria sui nemici, ma specialmente in punto di morte.
Io, il Signore, la proteggerò come Mia Gloria. I raggi del Mio Cuore significano Sangue ed Acqua, e riparano le anime dall'ira del Padre Mio. Beato chi vive alla loro ombra, poiché non lo raggiungerà la mano della Giustizia Divina.
Proteggerò, come una madre protegge il suo bambino, le anime che diffonderanno il culto alla Mia Misericordia, per tutta la loro vita; nell'ora della loro morte, non sarò per loro Giudice ma Salvatore.
La preghiera di venerazione che Gesù ha dettato è la seguente:
O sangue e acqua che scaturisti dal cuore di Gesù come sorgente di misericordia per noi, confido in Te.
Fa parte della Coroncina alla Divina Misericordia, da recitare ogni giorno alle 15 o in ogni occasione in cui ci sia bisogno di aiuto da Gesù, specialmente per le anime dei moribondi.

mercoledì 19 maggio 2021

Ecco come la Misericordia raggiunge il peccatore

Assisto spesso anime di agonizzanti ed ottengo loro la fiducia nella divina Misericordia ed imploro da Dio la magnanimità della grazia divina che vince sempre. La Misericordia di Dio talvolta raggiunge il peccatore all'ultimo momento, in modo singolare e misterioso. All'esterno a noi sembra che tutto sia perduto, ma non è così; l'anima illuminata dal raggio di una vigorosa ultima grazia divina, si rivolge a Dio all'ultimo momento con un tale impeto d'amore che, in un attimo, ottiene da Dio il perdono delle colpe e delle pene. All'esterno però non ci dà alcun segno né di pentimento né di contrizione, poiché essi non reagiscono più alle cose esterne. Oh, quanto imperscrutabile è la divina Misericordia! Ma, orrore! Ci sono anche delle anime che respingono volontariamente e consapevolmente tale grazia e la disprezzano.

lunedì 17 maggio 2021

La vita come ringraziamento a Gesù

Desidero che tutta la mia vita sia un unico ringraziamento per Te, o Dio.
Diario di Suor Faustina (Q. IV, 1285)



sabato 15 maggio 2021

L'Ascensione di Gesù al Cielo

Oggi ho fatto compagnia a Gesù mentre ascen­deva in cielo. 
Mi vidi in mezzo ad una grande schiera di discepoli e di Apostoli. 
C'era anche la Madonna. 
Gesù stava dicendo che andassero in tut­to il mondo «insegnando nel Mio nome». Poi stese le braccia, li benedisse e scomparve in una nuvola. 
Vidi la nostalgia della Vergine. La Sua ani­ma provò nostalgia di Gesù con tutta la forza del Suo amore, ma era talmente serena ed abbandonata in Dio, che nel Suo Cuore non c'era nemmeno un palpito che non fosse concorde con la volontà di Dio.
Diario Suor Faustina

venerdì 14 maggio 2021

Ho fiducia in Te

Ho fiducia in Te,
o Dio Misericordioso e desidero mostrare io per prima,
quella fiducia che esigi dalle anime.
Diario di Suor Faustina
(Q. II, 615)


martedì 11 maggio 2021

La strada per assomigliare a Gesù

Sofferenze, persecuzioni, oltraggi, disonore, per tutto questo la mia anima assomiglia a Gesù. E maggiori sono le sofferenze, tanto più mi rendo conto di assomigliare a Gesù, questa è la strada più sicura. Se ci fosse stata una strada migliore, Gesù me l’avrebbe indicata.

Diario di Suor Faustina



lunedì 10 maggio 2021

Aiutami, o Signore, a far sì che...

O Signore, desidero trasformarmi tutta nella Tua Misericordia ed essere il riflesso vivo di Te. Che il più grande attributo di Dio, cioè la Sua incommensurabile Misericordia, giunga al mio prossimo attraverso il mio cuore e la mia anima.
Aiutami, o Signore, a far sì che i miei occhi siano misericordiosi, in modo che io non nutra mai sospetti e non giudichi sulla base di apparenze esteriori, ma sappia scorgere ciò che c’è di bello nell’anima del mio prossimo e gli sia di aiuto.
Aiutami, o Signore, a far sì che il mio udito sia misericordioso, che mi chini sulle necessità del mio prossimo, che le mie orecchie non siano indifferenti ai dolori ed ai gemiti del mio prossimo.
Aiutami o Signore, a far sì che la mia lingua sia misericordiosa e non parli ai sfavorevolmente del prossimo, ma abbia per ognuno una parola di conforto e di perdono.

domenica 9 maggio 2021

La forza per lottare

Nei momenti difficili fisserò il Cuore squarciato e silenzioso di Gesù sulla croce e dalle fiamme che si sprigionano dal Suo Cuore misericordioso scenderà su di me il vigore e la forza per lottare.
Santa Faustina
Diario










mercoledì 5 maggio 2021

5 maggio 2000: Papa Giovanni Paolo II istituisce la Festa della Divina Misericordia

5 maggio 2000: La Domenica dopo Pasqua è la Festa della Divina Misericordia.
Lo ha stabilito la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti emette il Decreto per la Domenica della Divina Misericordia. 
Ad approvare la festa fu Papa Giovanni Paolo II nel 1992 che la fissò una settimana dopo la Pasqua, la cosiddetta “Domenica in albis”. A volerla, secondo le visioni avute da suor Faustina Kowalska, la religiosa polacca canonizzata da Wojtyla nel 2000, fu Gesù stesso. Dove è stata celebrata per prima questa ricorrenza?
Il card. Franciszek Macharski con la Lettera Pastorale per la Quaresima (1985) ha introdotto la festa nella diocesi di Cracovia e seguendo il suo esempio, negli anni successivi, lo hanno fatto i vescovi di altre diocesi in Polonia. Il culto della Divina Misericordia nella prima domenica dopo Pasqua nel santuario di Cracovia - Lagiewniki era già presente nel 1944. La partecipazione alle funzioni era così numerosa che la Congregazione ha ottenuto l'indulgenza plenaria, concessa nel 1951 per sette anni dal card. Adam Sapieha. Dalle pagine del Diario sappiamo che suor Faustina Kowalska fu la prima a celebrare individualmente questa festa con il permesso del confessore.

lunedì 3 maggio 2021

Figlia mia, voglio da te preghiera

Figlia mia, voglio da te preghiera, preghiera  e ancora una volta preghiera per il mondo e specialmente per la tua patria.
Maria Santissima a Suor Faustina
Diario di Suor Faustina, Q. I, 325


sabato 1 maggio 2021

Non lasciarsi travolgere dalla frenesia del lavoro

Nella festa di San Giuseppe Lavoratore, in cui si ricorda il lavoro, ecco qualcosa che dovrebbe riguardarci tutti, sia quelli che hanno il lavoro che quelli che rischiano di perderlo, sia quelli che - a volte con disperazione - ancora lo cercano.
"Non lasciarsi travolgere dalla frenesia del lavoro; interrompere un momento per guardare verso il cielo."
Diario di Suor Faustina
Sia Gesù Misericordioso, commosso da quel nostro sguardo, a disporre come meglio crede per i nostri bisogni di lavoro, di lavoro stabile.


I voti perpetui

1 Maggio 1933.
L'unione con Gesù nel giorno dei voti perpetui. 
O Gesù, il Tuo Cuore è da oggi mia proprietà, ed il mio cuore è Tua proprietà esclusiva. Il semplice ricordo del Tuo Nome, o Gesù, è una delizia per il mio cuore. In verità non potrei vivere nemmeno un istante senza di Te, o Gesù! Oggi la mia anima è annegata in Te, come nell'unico suo tesoro. il mio amore non conosce impedimenti nel dare dimostrazioni d'attaccamento al suo Diletto. 
Parole di Gesù durante la funzione dei voti perpetui: «Mia Sposa, i nostri cuori sono uniti per l'eternità. Ricordati a chi sei impegnata...». 
Non è possibile riferire tutto!