martedì 31 luglio 2018

Un prolungato tempo di Misericordia

Una volta in cui chiesi a Gesù come potesse tollerare, senza punirli, lo sterminato numero di peccati e i crimini che vengono commessi sulla terra, mi rispose:
«Per punirli ho l'eternità; adesso prolungo il tempo della Mia misericordia. Desidero colmare di grazie tutte le anime; sono esse, semmai, che non le vogliono ricevere. Trovano tempo per tutto, solamente non ne trovano per Me. Infelici quelle che non vorranno riconoscere che questo è il tempo in cui vengo loro incontro».
Diario di Suor Faustina

domenica 29 luglio 2018

L'amore che è misericordia

In tantissime occasioni Gesù Misericordioso ha fatto presente a Suor Faustina (e dunque a noi tutti) che non esiste un peccato così grande da non poter essere perdonato dalla divina misericordia. In tal senso Gesù ci incoraggia ad avere fiducia nel Suo amore e a ricercare il necessario pentimento.
Leggiamo insieme un bellissimo brano:
Figlia Mia, scrivi che per un'anima pentita sono la Misericordia stessa. La più grande miseria di un'anima non accende la Mia ira, ma il Mio Cuore nei suoi confronti prova una grande Misericordia.
Gesù a Suor Faustina (Diario, 26 maggio 1938)

sabato 28 luglio 2018

Felice l'anima che tocca la terra con un piede solo

Verso sera mi ha fatto conoscere che tutto ciò che è terreno dura poco. E tutto quello che sembra grande se ne va in fumo e non dà libertà all'anima, ma stanchezza. Felice l'anima che comprende queste cose e tocca la terra con un piede solo. Il mio riposo sta nell'essere unita a Te, tutto il resto mi stanca. Oh, come sento che sono in esilio! Vedo che nessuno comprende ciò che ho nel mio intimo, mi comprendi solo Tu, che sei nascosto nel mio cuore ed eternamente vivo.


martedì 24 luglio 2018

Uno solo è il prezzo col quale si riscattano le anime

Se ancora mi restava un piccolissimo dubbio su cosa veramente occorra per la salvezza delle anime - la mia e quella delle persone care per cui prego, ma anche quelle delle persone per cui nessuno prega - ecco che ancora una volta ci viene in soccorso Gesù che fa un'importante precisazione a Santa Faustina...
Dal Diario (12 agosto 1934):
Dopo la santa Comunione vidi Gesù nell'aspetto che avevo già visto durante un'ora di adorazione. Lo sguardo del Signore trapassò la mia anima da parte a parte e nemmeno il più minuscolo pulviscolo sfugge alla Sua attenzione.
E dissi a Gesù: «Pensavo che mi prendessi».

lunedì 23 luglio 2018

Dove sei Gesù?

Gesù che talvolta Ti nascondi all'anima, dimmi perché è così difficile vivere con la sensazione di esserTi lontano. E dimmi, Gesù amatissimo, perché si deve vivere una sensazione così tremenda? E' davvero necessario soffrire così tanto con questa bruttissima sensazione di vuoto, di lontananza, di abbandono?
Ho letto che capita e che quando accade è perché Tu vuoi temprare l'anima, ma a volte non è possibile reggere una prova così grande facendo finta che nulla sia.
Gesù, confido in Te.
Dal Diario di Suor Faustina:
"Indicazioni di Padre Andrasz. Questi momenti di aridità e di sensazione della propria miseria, permessi da Dio, fanno conoscere all'anima quanto poco essa possa da sola, le insegneranno quanto deve apprezzare le grazie di Dio."

sabato 21 luglio 2018

O Gesù, disteso sulla croce

O Gesù, disteso sulla croce, Ti supplico, concedimi la grazia di adempiere fedelmente la santissima volontà del Padre Tuo, sempre, ovunque ed in tutto. E quando la volontà di Dio mi sembrerà pesante e difficile da compiere, Te ne supplico, Gesù, scenda allora su di me, dalle Tue Piaghe, la forza ed il vigore e le mie labbra ripetano: Signore, sia fatta la Tua volontà.
Gesù pietosissimo, concedimi la grazia di dimenticare me stessa, in modo che viva totalmente per le anime, collaborando con Te all’opera della salvezza, secondo la santissima volontà del Padre Tuo. 
Diario di Suor Faustina

venerdì 20 luglio 2018

Aiutami, o Signore, a far sì che...

O Signore, desidero trasformarmi tutta nella Tua Misericordia ed essere il riflesso vivo di Te. Che il più grande attributo di Dio, cioè la Sua incommensurabile Misericordia, giunga al mio prossimo attraverso il mio cuore e la mia anima.
Aiutami, o Signore, a far sì che i miei occhi siano misericordiosi, in modo che io non nutra mai sospetti e non giudichi sulla base di apparenze esteriori, ma sappia scorgere ciò che c’è di bello nell’anima del mio prossimo e gli sia di aiuto.
Aiutami, o Signore, a far sì che il mio udito sia misericordioso, che mi chini sulle necessità del mio prossimo, che le mie orecchie non siano indifferenti ai dolori ed ai gemiti del mio prossimo.
Aiutami o Signore, a far sì che la mia lingua sia misericordiosa e non parli ai sfavorevolmente del prossimo, ma abbia per ognuno una parola di conforto e di perdono.

martedì 17 luglio 2018

Tutte le bellezze sono nulla in confronto a quello che ti ho preparato nell'eternità

Se ci capita di non voler rinunciare al peccato perché tutto sommato il pensiero della vita eterna ci sembra tanto lontano, ecco un piccolo brano che ci ricorda che Gesù ci ama e ci aspetta per darci il premio per una vita vissuta con fede e amore per Lui. Diario di Suor Faustina:
Quando andai a Kiekrz a sostituire per poco tempo una consorella, un pomeriggio attraversai l'orto e mi fermai sulla riva del lago e rimasi a lungo assorta pensando a questo elemento della natura. Ad un tratto vidi presso di me Gesù, che mi disse amabilmente: «Ho creato tutto questo per te, Mia sposa, e sappi che tutte le bellezze sono nulla in confronto a quello che ti ho preparato nell'eternità».
L'anima mia fu inondata da una gioia così grande, che rimasi là fino alla sera e mi sembrò d'esserci rimasta solo un breve momento.

domenica 15 luglio 2018

La preghiera della Coroncina alla Divina Misericordia

La preghiera della Coroncina alla Divina Misericordia nasce nel cuore di Gesù e da Egli stesso è stata trasmessa a tutti noi per il tramite di Suor Faustina. A Gesù affidiamo con fiducia le nostre intenzioni e quelle dei nostri cari, ma è importante non dimenticare mai di affidarGli tutti i peccatori del mondo, gli agonizzanti, gli increduli.
Attraverso questa preghiera noi offriamo al Padre Eterno tutta la Persona di Gesù, cioè la Sua divinità e tutta la Sua umanità che comprende corpo, sangue e anima. Offrendo al Padre Eterno il Figlio amatissimo, ci richiamiamo all'amore del Padre per il Figlio che soffre per noi. La preghiera della Coroncina si può recitare in comune o individualmente.
Le parole pronunciate da Gesù a Suor Faustina, dimostrano che il bene della comunità e di tutta l’umanità si trova al primo posto: "Con la recita della Coroncina avvicini a Me il genere umano." Alla recita della Coroncina Gesù ha legato la promessa generale: "Per la recita di questa Coroncina Mi piace concedere tutto ciò che Mi chiederanno."

sabato 14 luglio 2018

E' la grazia che Io vi infondo a dare valore a questo quadro

Wilno 1934.
Mi recai per l'ultima volta dal pittore che aveva appena terminato di riprodurre coi colori sulla tela l'immagine voluta di Gesù.
Vedendo che non era bella come io l'avevo vista nell'apparizione, ne rimasi tutta contristata. Non feci sapere a nessuno la mia pena. 
All'uscita della casa del pittore la superiora, che mi aveva accompagnato, si trattenne in città per vari affari. 
Tornai a casa da sola e mi recai in cappella. Mi misi a piangere. 
Dissi al Signore: «Chi potrà dipingerti altrettanto bello quanto Sei?» 
Di colpo, udii questa risposta: «Non è la bellezza del colore o la bravura del pennello, ma la grazia che Io vi infondo a dare valore a questo quadro».
Diario di Suor Faustina

martedì 10 luglio 2018

Come Gesù perdona l'anima pentita

L'anima: «O Signore, salvami Tu, altrimenti perisco. Sii il mio Salvatore. O Signore, non sono capace di dire altro, il mio povero cuore è a pezzi, ma Tu, Signore...». 
Gesù non permette all'anima di terminare la frase, ma la solleva da terra, dall'abisso della sua miseria e in un attimo l'introduce nella dimora del proprio Cuore, mentre tutti i peccati sono scomparsi in un batter d'occhio, un fuoco d'amore li ha distrutti.
Gesù: «Eccoti, o anima, tutti i tesori del Mio Cuore, prendi tutto quello che ti serve».

sabato 7 luglio 2018

La vita silenziosa e nascosta

Che grandissima grazia quella che ha avuto Suor Faustina... essere guidata non solo da Gesù Misericordioso, ma anche dalla Mamma Celeste, la Madonna. Una guida materna e spirituale, capace di rasserenare il cuore e di condurre l'anima sulla giusta via, il cammino della misericordia vissuta e divulgata.
Leggiamo insieme una perla davvero preziosa per noi tutti, capace in pochissime parole di spiegare concetti elevatissimi.
Dal Diario di Suor Faustina (18-3-1936):
Verso sera, mentre pregavo, la Madonna mi disse: «La vostra vita deve essere simile alla Mia vita: silenziosa e nascosta; essere unite incessantemente a Dio e pregare per l'umanità e preparare il mondo per la seconda venuta di Dio».

martedì 3 luglio 2018

Per mezzo di quella coroncina si può ottenere tutto

Ce l'ha detto Gesù ed io non posso dubitarne. Con la preghiera della Coroncina ci è possibile ogni grazia. Ma la preghiera deve essere animata da fede sincera. Ce la farò?
Dal Diario di Suor Faustina:
Il caldo era insopportabile da tempo. 
Desideravamo la pioggia inutilmente. Le piante assetate mi facevano pietà. 
Decisi di recitare la coroncina tanto a lungo, finché Dio non avesse fatto scendere la pioggia. 
Senza interruzione, ripetei quella preghiera per tre ore. 
Finalmente il cielo si coprì di nubi e la pioggia prese a cadere in abbondanza. 
Ricordai come il Signore avesse detto che, per mezzo di quella coroncina, si può ottenere tutto.